Logo Una parola al giorno

Sfoglia per iniziale: B

Babele

ba-bè-le

SignLuogo caotico; disordine

secondo un etimo classico il nome di questa città deriva dalla lingua accadica: bab-el porta di dio; sembra comunque da scartare la pseudo-etimologia che lo vuole connesso con l'ebraico: balal confusione.

Secondo il racconto biblico, un re di Babele (o Babilonia, che dir si voglia), Nimrod, decise di costruire una torre così alta da raggiungere il cielo. Dio, adirato per la superbia di Nimrod, lo fulminò (anche se ci sono racconti diversi sulla sua fine, quel che conta è che finì male perché era un dissoluto). In più Dio mandò a ramengo il cantiere della Torre con un metodo raffinatissimo: fece sì che le persone di Babele iniziassero a parlare lingue diverse, in modo che non potessero più...

» Continua a leggere...

Baccano

bac-cà-no

SignRumore, confusione

alterazione dal latino: Bacchanal Baccanale, nell'antica Roma, festeggiamento rituale orgiastico in onore del dio Bacco.

Il baccano è la forma più energica e vitalistica di caos strepitoso. Non è semplicemente un rumore forte e continuo da bolgia: in discoteca e nelle strade trafficate non c'è baccano. È il suono della festa travolgente, partecipata, è un suono umano, umanissimo, un'alta gazzarra - magari musicata, calorosa, che odora di sudore fresco, vino schietto e di quei fiori che profumano la sera, pervasa di eccitazione e desiderio d'incontro. È vero, si può usare molto borghesemente dicendo che i...

» Continua a leggere...

Bacheca

ba-chè-ca

SignMobile a vetrina usato per esporre oggetti preziosi; pannello appeso al muro per esporvi avvisi

etimo incerto.

La nascita di questa parola è oscura, la sua storia sorprendente. È attestata nel Seicento col primo significato di mobiletto, sostenuto da gambe o alzato da un piedistallo, che consiste in una sorta di cassetto chiuso sopra da un vetro. Un mobiletto da esposizione, quindi, che rispetto a una vetrina offre alla vista (ma protegge dalla mano) in senso orizzontale, su un piano. I gioiellieri espongono la loro splendida mercanzia in bacheche, scegliamo la penna che vogliamo comprare fra quelle...

» Continua a leggere...

Baciapile

ba-cia-pì-le

SignChi ostenta una devozione religiosa esagerata e ipocrita

composto di baciare e pila intendendo la pila dell'acquasanta.

Il latino pīla ha principalmente due significati: mortaio e pilastro. Questo ci fa intuire perché nel gergo ecclesiastico si parli di pila intendendo la vasca dell'acquasanta posta su un piedistallo. Essendo il primo oggetto sacro che il fedele incontra entrando in chiesa, l'acquasantiera (e la pila in particolar modo) diventa il primo saggio della sua devozione: chi davanti alla pila si abbandoni a esagerazioni affettate per ostentare la preparazione al culto liturgico, più probabilmente...

» Continua a leggere...

Bacio

bà-cio

SignManifestazione d'affetto che consiste nel toccare qualcuno o qualcosa con le labbra

dal latino basium, di probabile origine celtica.

Parola comune, ma non per questo meno affascinante e misteriosa. Si tratta dell'evoluzione del termine latino basium; ma in latino, questo non era l'unico nome del bacio. Gli si affiancavano l'osculum e il suavium, con delle sfumature di significato ben distinte: l'osculum, voce più elevata, era il bacio d'amicizia e rispetto, che per esempio ci si scambiava fra famigliari, e che pure poteva essere dato sulla bocca; il suavium era invece il bacio erotico, con una carica passionale quasi ...

» Continua a leggere...

Background

becgràund

SignComplesso di condizioni, circostanze, idee e simili che fanno da sfondo alla realizzazione di un evento, alla formazione psicologica e culturale di un individuo, e simili

voce inglese, composto di back ‘dietro’ e ground ‘terra, fondo’; quindi ‘retroterra’.

Questa voce è ricca di sfumature, di sinonimi e di applicazioni. Originariamente, nella lingua inglese il significato di questo termine composto da back ('dietro', usato in funzione attributiva) e ground ('terreno', 'fondo') ha a che vedere con il mondo del teatro, dove indicava tutto ciò che sulla scena stava in secondo piano, nella parte del palcoscenico più distante dal pubblico dove oggetti e attori fanno da sfondo a ciò che è in primo piano e si impone all’attenzione di chi guarda. E...

» Continua a leggere...

Bacucco

ba-cùc-co

SignPersona vecchia e rimbecillita

dal nome di Abacùc, profeta biblico.

I nomi della tradizione biblica sono stati una vera miniera di antonomasie: variamente storpiati o trasformati, diventano parole il cui significato prende corpo in un particolare carattere del relativo personaggio. E questa è stata anche la sorte di Abacuc, profeta minore. Bacucco è una parola spregiativa con cui si intende una persona vecchia, che ha perso il lume della ragione e della sensatezza, di senilità balorda. Ma in realtà nella Bibbia poco si dice su Abacuc - e in particolare non...

» Continua a leggere...

Badare

ba-dà-re (io bà-do)

SignPrendersi cura di qualcosa o di qualcuno, sorvegliare; fare attenzione

dal latino batare 'spalancare la bocca', di origine imitativa.

È una parola versatile: nel 'badare' rientra una notevole nuvola di azioni che variamente afferiscono allo star dietro con attenzione a qualcuno o a qualcosa. Si può classicamente badare ai bambini piccoli; raccomandandoci con qualcuno d'essere puntuale gli diciamo di badare di non far tardi, e invitiamo l'amico sarcastico a badare bene di non offendere l'amica suscettibile; nel film d'azione l'eroico personaggio secondario muore mentre tiene a bada i nemici, coprendo la fuga dei...

» Continua a leggere...

Badiale

ba-di-à-le

SignRelativo a una badia; grande, grosso, florido, ingombrante

derivato di badia, variante di abbazia, dal latino tardo abbatia, derivato di abbas 'abate'.

Badie e abbazie costellano città e campagne delle nostre terre, e per quanto i due nomi paiano diversi, 'badia' è il risultato dell'aferesi della vocale, vista come parte dell'articolo (la badia, l'abbadia, l'abbazia), quindi sono varianti. Descrivono monasteri con un alto grado di autonomia: per tutto l'Alto Medioevo badie e abbazie furono non solo i luoghi in cui comunità religiose conservavano la cultura antica producendone di nuova, ma anche centri economici capitali. Tale era la...

» Continua a leggere...

Bagarino

ba-ga-rì-no

SignChi incetta e rivende a prezzo maggiorato i biglietti di un evento; venditore al dettaglio

voce romanesca, derivata dall'arabo baqqāl venditore al minuto - al plurale baqqālīn.

Questa parola vive con un significato piuttosto specifico: infatti per bagarino si intende colui che si accaparra una grossa quantità di biglietti di un evento - specie concerti e partite - per poi rivenderli, una volta esauriti quelli reperibili tramite i canali ufficiali, a un prezzo più alto. Una figura non simpaticissima: ci sono norme che tentano di arginare il fenomeno del bagarinaggio, come quelle che prevedono il divieto di rivendita dei biglietti a prezzo maggiorato, o quelle che...

» Continua a leggere...

acquisti consigliati

Ricevi la parola del giornoRicevi la parola del giorno

Registrati al sito per ricevere la parola del giorno via email, lasciare commenti sul sito e ricordarti le tue parole preferite!

Inizia subito!
  • Ricevi la parola del giorno direttamente nella tua casella di posta elettronica
  • Crea il tuo elenco di parole preferite e ritrovale rapidamente quando vuoi
  • Commenta le parole pubblicate
  • Proponi nuove parole
  • Migliora le parole pubblicate
  • Suggerisci esempi d'utilizzo
  • Partecipa alle discussioni con gli altri iscritti al sito

E' il momento giusto per iscriverti, bastano 60 secondi!

Privacy Policy

» Sono già registrato