Logo Una parola al giorno

Sfoglia per iniziale: I - pagina 6

Imperscrutabile

im-per-scru-tà-bi-le

SignChe non si può scrutare, che non può essere sondato con la mente

dal latino: imperscrutabilis, composto da in- negativo e dal derivato di perscrutari perscrutare.

È una parola molto elegante, ed esprime un concetto eccezionalmente raffinato: l'imperscrutabile è l'irraggiungibile da parte dell'indagine della mente. Separare ciò che può essere penetrato dalla mente da ciò che non può esserlo, è un esercizio necessario dell'intelligenza: l'individuazione dell'imperscrutabile è propria dell'intelletto fine. Si potrà parlare di una volontà imperscrutabile quando si percepisca l'impossibilità di accedere all'intimità di un'intenzione; si potrà parlare...

» Continua a leggere...

Imperterrito

im-per-tèr-ri-to

SignChe non si spaventa, che non si fa turbare

voce dotta recuperata dal latino imperterritus, composto da un in- negativo e da perterritus 'atterrito', che viene dal verbo perterrere 'spaventare', a sua volta composto di per- nel senso di 'completamente' e terrere 'spaventare'.

Questa parola è formidabile per due motivi. Il primo è che si tratta del vivo contrario di una parola che in italiano è stramorta - 'perterrito'. E le parole costruite come negazioni di una base che non si usa più hanno tutto il fascino di vecchie fortificazioni erette contro minacce ormai spente. Il secondo è quel 'per-' di 'perterrito', un prefisso fortissimo, che trasforma il normale spaventato in un oltremodo spaventato. L'imperterrito ci si presenta quindi come chi o ciò che,...

» Continua a leggere...

Impertinente

im-per-ti-nèn-te

SignFuori luogo, non a proposito; insolente, irrispettoso, sfacciato

dal latino impèrtinens, composto da un in- negativo e dal participio presente di pertinére 'appartenere, attenere', composto da per- e tenere.

In questa parola convivono due attributi, uno gemmato dall'altro e perciò piuttosto simili, che però pragmaticamente si differenziano molto. Innanzitutto l'impertinente è ciò che non pertiene, ciò che non è attinente: può essere impertinente una considerazione che non aveva ragione di essere fatta, impertinente un esempio fuori luogo, impertinente la risposta che non incontra il proposito della domanda. In secondo luogo, l'impertinente diventa l'irrispettoso, l'insolente: questo perché...

» Continua a leggere...

Impeto

ìm-pe-to

SignMoto, forza travolgente; impulso

voce dotta, dal latino imperiale ìmpetus 'assalto, slancio', composto di in- 'dentro' e dal tema di pètere 'dirigersi, assalire, lanciarsi contro', ma anche 'chiedere'.

Poche parole sono massicce eppure scattanti come questa, che sicuramente appartiene a un registro alto ma può essere usata in maniera disinvolta. L'impeto è sia il moto sia la forza travolgente - un lanciarsi contro e dentro, che si esprime in una dimensione fisica, emotiva, morale. E l'impulso dell'impeto si traduce quindi anche in impulso dell'animo, in passione, concitazione: con impeto ci si scaglia a recuperare il pallone nella mischia, l'impeto della raffica di vento ci getta quasi a...

» Continua a leggere...

Impetrare

im-pe-trà-re (io im-pè-tro)

SignTrasformare in pietra; ottenere con preghiere, jntercedere, procurare

nel primo caso, derivato del latino petra 'pietra'; nel secondo caso, dal latino inpetrare 'conseguire, ottenere', derivato di patrare 'eseguire, compiere, terminare'.

Anche qui siamo davanti non a una parola, ma a due, molto diverse fra loro. Iniziamo da quella vicina a Medusa. 'Impetrare' è in primis una variante di 'impietrire', e appartiene a un registro alto, letterario. Ovviamente la Gorgone Medusa - come anche le sue sorelle Steno ed Euriale - impetra gli sprovveduti che ne incrociano lo sguardo, e nei fossili troviamo impetrate creature antiche; ma figuratamente possiamo parlare di un dolore che impetra l'animo, dell'amico che impetra davanti a un...

» Continua a leggere...

Impiastro

im-pià-stro

SignMedicamento molle per uso esterno; pasticcio; persona fastidiosa; cosa che non funziona

dal greco: emplastron unguento, derivato di plassein modellare, la cui radice aveva il significato di "spalmare".

In tempi passati, per curare le malattie più diverse veniva usata una grande varietà di unguenti e decotti medicamentosi dei più strani e artificiosi; questi venivano applicati e spalmati sulle parti interessate. Ma immaginate la praticità del rimedio, la piacevole pulizia, il gradevolissimo odore. E immaginatene anche l'efficacia medica. Da questi connotati si estendono i significati ulteriori della parola: una persona sgradevole o impacciata o maldestra è un impiastro; è un impiastro un...

» Continua a leggere...

Impiccio

im-pìc-cio

SignIntralcio, osctacolo

dal francese antico empedechier 'ostacolare', a sua volta dal latino impedicare 'prendere al laccio per i piedi'.

È una parola molto presente nella lingua, e di bella immagine. L'impiccio è la pastoia che ti lega i piedi, l'ostacolo che dà noia e intralcia. Lo possiamo trovare in espressioni come essere d'impiccio durante un'operazione - quindi di disturbo; non impicciarsi in una discussione - quindi non intromettersi, non disturbare; cacciarsi in un impiccio - quindi in un problema; liberare un sentiero dagli impicci dei rami caduti - quindi dall'ingombro, dall'ostacolo: ma ogni immagine scaturisce da...

» Continua a leggere...

Impiccione

im-pic-ció-ne

SignChi si immischia nelle faccende altrui

derivato di impicciare, dal francese antico empedechier 'ostacolare', a sua volta dal latino impedicare 'prendere al laccio per i piedi'.

Per capire bene chi è l'impiccione, si deve prima comprendere il verbo 'impicciare'. È usato in due forme. Come transitivo, significa essere di disturbo, intralciare: togli di mezzo la valigia dal corridoio perché impiccia, la manovra del camion ha impicciato la strada per un quarto d'ora. Come intransitivo pronominale, invece, significa immischiarsi in fatti altrui: chi origlia si impiccia di affari nostri, e vuoi metter bocca? ma di che ti impicci? È proprio dall'impicciarsi che nasce la...

» Continua a leggere...

Impingere

im-pìn-ge-re (io im-pìn-go)

SignCome transitivo sospingere, spingere avanti; come intransitivo pronominale, opporsi

dal latino impìngere, composto di in- e pàngere 'ficcare, fissare'.

È vero: questa parola è arcaica, e difficile da impiegare - non per difficoltà intrinseche, ma perché scarseggiano i contesti in cui può essere appropriato usarla. Però è utile dominarla: le sue suggestioni allenano il pensiero, e ci permette di comprendere meglio parole del suo stesso ramo. Balza subito all'occhio la sua parentela col verbo 'spingere'. Ma è forte di un prefisso più preciso, e infatti acquista il profilo di un sospingere, di uno spingere avanti o dentro - o meglio, di uno...

» Continua a leggere...

Implementare

im-ple-men-tà-re (io im-ple-mén-to)

SignCompletare, rendere operativo

dall'inglese: to implement, dal latino: implere riempire, composto da in dentro e plere riempire.

È un'immagine molto aggraziata, quella che attraverso il riempire intende il compiere, il portare a termine. Così se si implementa un accordo lo si perfeziona completamente, lo si mette in pratica, così come l'acqua perfettamente riempie un recipiente - carico e pronto all'uso. Ampio sfruttamento di questa parola viene poi fatto in ambito informatico, dove per implementazione si intende il processo di messa in opera di un sistema, appunto, informatico. Questa parola ci arriva attraverso la...

» Continua a leggere...

acquisti consigliati

Ricevi la parola del giornoRicevi la parola del giorno

Registrati al sito per ricevere la parola del giorno via email, lasciare commenti sul sito e ricordarti le tue parole preferite!

Inizia subito!
  • Ricevi la parola del giorno direttamente nella tua casella di posta elettronica
  • Crea il tuo elenco di parole preferite e ritrovale rapidamente quando vuoi
  • Commenta le parole pubblicate
  • Proponi nuove parole
  • Migliora le parole pubblicate
  • Suggerisci esempi d'utilizzo
  • Partecipa alle discussioni con gli altri iscritti al sito

E' il momento giusto per iscriverti, bastano 60 secondi!

Privacy Policy

» Sono già registrato