Logo Una parola al giorno

Sfoglia per iniziale: T - pagina 9

Traccheggiare

Trac-cheg-già-re (io trac-chég-gio)

SignTergiversare, temporeggiare

incerto; alcuni vogliono sia di derivazione onomatopeica, altri dal latino: trahere tirare, trascinare.

Anche se l'eventuale nesso onomatopeico non è troppo evidente, il suono di questa parola risulta simpatico, colorato: quindi lo studente fuori corso se ne starà a traccheggiare in facoltà, traccheggerà chi deve prendere urgentemente una decisione ma deciso non è, traccheggerà lo schermidore che studia l'avversario preparando l'affondo decisivo. È una parola che spesso si perde, ma la cui presenza ravviva il discorso.

» Continua a leggere...

Tracotante

tra-co-tàn-te

SignArrogante, presuntuoso

dal provenzale: tracuidan o oltracuidan, composto dal latino: tra o ultra oltre e cogitans, participio presente di cogitare pensare. Infatti esiste anche la parola "oltracotante", che però è totalmente desueta.

I sinonimi di questa parola, che denotano il concetto di arroganza, presunzione, superbia, sono moltissimi - ma ciascuno ne tratteggia connotazioni diverse. L'etimologia ci dice che il tracotante, in particolare, mette in luce un'arroganza che è propria di chi "pensa oltre", cioè di chi non riconosce il limite della propria posizione, che si spinge con la mente al di là di ciò che gli sarebbe concesso. È però vero che nella nostra cultura attuale si trova difficile colorare in senso negativo...

» Continua a leggere...

Tradire

tra-dì-re

SignViolare, venire meno a un patto

dal latino: tradere composto di tra oltre e dare consegnare. Consegnare al nemico.

Sarebbe una parola tanto grave: l'immagine fondamentale che ci sta alla base ci riporta alla mente un'antica epoca in cui il tradire era qualcosa di molto fisico: una consegna al nemico, vuoi del proprio generale rapito nel sonno, di un ponte di importanza capitale che si era chiamati a difendere strenuamente, di una città aprendone nottetempo le porte - Giuda che consegna Cristo. Il tradimento si è però generalizzato: è un venir meno ad un obbligo, anche se in particolare ci si continua a...

» Continua a leggere...

Tradizione

tra-di-zió-ne

SignPassaggio di un patrimonio culturale attraverso il tempo e le generazioni

dal latino: tradere, composto di tra- oltre e dare consegnare. Trasmettere oltre.

Molto intuitivamente, la tradizione è ciò che viene trasmesso, come un'eredità: se, come accade con ogni eredità e retaggio, è necessario discernere ciò che di maturo e prezioso è da mantenere da ciò che va abbandonato, la scelta più razionale e saggia viene spesso offuscata da qualcosa che ci suggerisce l'etimo. La tradizione è ciò a cui l'uomo tenta di affidare il proprio oltre, in cui cerca di individuare la propria identità facendola così sopravvivere a sé stesso. Ovviamente è una...

» Continua a leggere...

Trafelato

tra-fe-là-to

SignAffannato, ansante per lo sforzo

secondo molti, derivato del latino fel 'fiele', preceduto dal prefisso tra-, col significato di 'trafiggere il fiele'.

Questa parola invita alcune riflessioni interessanti. Sui dizionari si legge che 'trafelato', participio passato del poco comune verbo 'trafelare', significa affannato, ansante per via di uno sforzo intenso, prolungato. Ma questa definizione non riesce cogliere la pienezza delle sfumature con cui comunemente è usato. Infatti, più che sul respiro, il colore di questa parola sembra concentrarsi sull'essere malconcio, male in arnese. Se rispondo trafelato al citofono quando suona il...

» Continua a leggere...

Trafila

tra-fì-la

SignMatrice forata attraverso cui si forza il passaggio di un certo materiale per ottenerne fili o tubi; complesso di prove, difficoltà o operazioni attraverso cui deve passare per un determinato fine

composto di tra attraverso e filo.

Si compra la pasta trafilata al bronzo e per ottenere il rimborso serve una lunga trafila: qual è il nesso fra queste espressioni? La trafila è un apparecchio che consiste sostanzialmente in un disco, di varia complessità, attraverso cui viene pressato un materiale (come ad esempio la pasta, o un metallo), per dargli la forma di filo o di tubo. L'estensione semantica dall'apparecchio alla serie di operazioni complicate da compiere per un certo scopo è intuitiva: la persona, come la pasta,...

» Continua a leggere...

Traguardo

tra-guàr-do

SignPunto d'arrivo; strumento per rilevare traiettorie di mira

composto di tra e guardo. Guardo attraverso.

"E quando erano bambini, tu potevi guardarli negli occhi, e se guardavi bene, già la vedevi, l'America, già lì pronta a scattare, a scivolare [...] fin dentro quel grido, AMERICA, c'era già, in quegli occhi, di bambino, tutta, l'America." (Baricco, Novecento) Il traguardo si può vedere come la striscia gialla da strappare col petto correndo, come il punto d'arrivo, vetta, titolo, posizione. Qualcosa di oggettivo ed esterno da raggiungere con sacrifici, devozione, determinazione. Ma quello...

» Continua a leggere...

Tralatizio

tra-la-tì-zio

SignTradizionale, che è recepito dai predecessori

voce dotta recuperata dal latino tralaticius, variante di translaticius, derivato di translatus, participio passato di transferre 'trasferire', composto da trans- 'oltre' e ferre 'portare'.

Questa parola non è molto comune al di fuori dell'ambito giuridico, però è davvero gagliarda, e vediamo perché (anche stavolta riusciamo a tirare in ballo un po' di diritto romano). Si potrebbe dire che 'tralatizio' è sinonimo di 'tradizionale': dopotutto, se il tradizionale è 'dato oltre', giù per l'avvicendarsi delle generazioni, il tralatizio è ciò che è 'portato oltre', in un'immagine simile. Quindi sono davvero molto vicini. Ma il tradizionale evoca subito la tradizione, un corpo...

» Continua a leggere...

Tralignare

tra-li-gnà-re

SignDeviare, in particolare dalla tradizione famigliare

composto da tra-, che indica allontanamento, e linea, intendendo la linea di discendenza.

Il concetto che sta dietro a questa parola è senza dubbio un po' rétro - ma è così forte che spinge per trovare spazio anche in questi tempi. Ci si rifà all'idea del lignaggio, all'esistenza di una stirpe o di una tradizione famigliare che attraversa verticalmente la discendenza di sangue - linea da cui ogni deviazione ha un gran peso. Il connotato sarebbe precipuamente negativo, ma non sempre è così. Infatti il figlio può tanto tralignare dalla specchiata onestà per cui erano conosciuti i...

» Continua a leggere...

Tramandare

tra-man-dà-re (io tra-màn-do)

SignTrasmettere da una generazione all'altra usi, conoscenze, credenze, valori

composto di tra- 'attraverso' e mandare.

Se la tradizione è una consegna, il tramandare è un passare - con una forza molto speciale. Etimologicamente ci si presenta come un 'mandare attraverso': ciò che si tramanda, di generazione in generazione, non è il testimone di una staffetta che viene messo in mano ai figli. Viene spinto lungo la linea delle generazioni, attraverso le nebbie del tempo, da cui emerge e in cui si rituffa come una navicella propulsa - e che noi, qui e ora, vediamo e facciamo passare con la nostra spinta....

» Continua a leggere...

acquisti consigliati

Ricevi la parola del giornoRicevi la parola del giorno

Registrati al sito per ricevere la parola del giorno via email, lasciare commenti sul sito e ricordarti le tue parole preferite!

Inizia subito!
  • Ricevi la parola del giorno direttamente nella tua casella di posta elettronica
  • Crea il tuo elenco di parole preferite e ritrovale rapidamente quando vuoi
  • Commenta le parole pubblicate
  • Proponi nuove parole
  • Migliora le parole pubblicate
  • Suggerisci esempi d'utilizzo
  • Partecipa alle discussioni con gli altri iscritti al sito

E' il momento giusto per iscriverti, bastano 60 secondi!

Privacy Policy

» Sono già registrato