Logo Una parola al giorno

Sfoglia per data

Esattore

e-sat-tó-re

SignChi ha il compito di riscuotere somme di denaro, specie tributi

voce dotta recuperata dal latino exactor, che è da exactum 'esatto', propriamente participio passato del verbo exigere 'esigere', derivato di agere 'condurre' col prefisso ex-.

Ci sono categorie professionali che, per forza di cose, non hanno mai goduto di grande popolarità. Un tempo erano perlopiù mestieri che battevano territori tabù quali la morte (becchini, boia) o incorrevano in peccati capitali come l’avarizia (usurai). Oggi, più banalmente, si tratta di figure alle quali associamo una minaccia di dolore fisico (i dentisti) o la sanzione delle nostre infrazioni alle regole (i vigili). Ma chi ha suscitato un odio feroce, unanime e costante in ogni tempo, sono...

» Continua a leggere...

Lume

lù-me

SignFonte di luce non elettrica; luce, chiarore; consiglio, intelligenza, qualità positiva

voce dotta recuperata dal latino lumen 'luce', da una radice indoeuropea comune a lux.

C'è qualcosa di difficile, nel lume. Siamo davanti a una parola che è sorella della luce per origine primaria, indoeuropea, e che però ci pare sua seconda: rétro, romantica, comoda in certe espressioni ricorrenti, niente a che vedere con la versatilità totale della luce. Che cosa nasconde il lume? Il muro dei suoi significati enumerati nei dizionari più completi è impressionante e disorientante: a leggerli ci sono noti, ma non è immediato cogliere l'immagine fondamentale che li lega tutti....

» Continua a leggere...

Terracqueo

ter-ràc-que-o

SignComposto di acqua e terra

composto di terra e acqueo, forse su modello dell'inglese terraqueous.

Per quanto abbia un suono così lungo e articolato da fare l'effetto di un fuoco d'artificio in qualunque discorso, la realtà dei fatti è che questa parola è stretta assai. Infatti, nonostante si possa generalizzare il suo significato a un 'composto di acqua e terra', fin dalle sue prime attestazioni alle porte del Settecento viene invariabilmente usata come attributo della sfera intera del nostro pianeta, alla cui superficie (nota senza tanta fantasia) affiorano acqua e terra. In particolare...

» Continua a leggere...

Proficiente

pro-fi-cièn-te

SignChe progredisce verso la perfezione, specie morale; che procede nella propria formazione, studioso

voce dotta, recuperata dal latino proficiens 'che avanza, che progredisce', propriamente participio presente di profìcere, derivato di facere 'fare', con prefisso pro- 'avanti'.

Non è la parola più comune, eppure a vederla si capisce subito che è parente di parole note, cugina del deficiente e del sufficiente (non pare la più schiatta più brillante, va detto, ma c'è anche l'efficiente!). Il suo significato è però rampante, schiettamente positivo, un racconto di crescita e intimo progresso. Si dice proficiente chi progredisce verso uno stato di perfezione, e questo significato si è preso un certo spazio in teologia: l'incipiente ha appena tentato il cammino...

» Continua a leggere...

Sandalo

sàn-da-lo

SignAlbero da cui si ricavano un legno pregiato e un olio essenziale; calzatura aperta prettamente estiva; imbarcazione a fondo piatto di piccole dimensioni

dal latino sandalum, a sua volta dal greco σάνδαλον (sàndalon), a sua volta dal sanscrito चन्दन (candana) ‘albero, legno e olio del sandalo’.

Come mi succede spesso, l’ispirazione per la parola di oggi deriva dalle mie giornate (a riprova di quanto gli indianismi siano radicati nel nostro linguaggio). Passeggiando per Cagliari e guardando le vetrine dei negozi una parola ha colto la mia attenzione: sandalo. Per quanto la calzatura sia probabilmente connessa alla parola di oggi, dobbiamo però fare un’inversione e tornare un po’ indietro nella catena produttiva. In diverse zone dell’India (e in altri luoghi dell’Oriente) cresce un...

» Continua a leggere...

Profondere

pro-fón-de-re (io pro-fón-do)

SignSpendere, spargere con abbondanza; elargire con generosità

voce dotta recuperata dal latino profundere 'spandere, versare', derivato di fùndere 'versare' con prefisso pro- 'avanti'.

Nel dizionario tutte le parole sono uguali, ma qui siamo arrivati davanti a una parola maestosa. È un esempio di straordinario equilibrio fra semplicità e ricercatezza: non è una parola del nostro lessico di base, eppure è comune, riconoscibile e amichevole perché parte della ricca e disponibile famiglia del 'fondere' (da 'confondere' a 'infondere' a 'diffondere'). E questo grado di ricercatezza accessibile informa un significato che altrimenti potrebbe benissimo essere prosaico. Infatti,...

» Continua a leggere...

Scapito

scà-pi-to

SignDanno morale o materiale, perdita di guadagno

da scapitare, probabilmente derivato dal latino caput 'capitale', con sovrapposizione di capitare.

C'è una certa variabilità nelle ricostruzioni etimologiche di questa parola, così consueta e sbrigativa, ma il fatto curioso è che sono tendenzialmente speculari; comunque ci parlano di un riflesso importante che in questa parola assaggiamo sempre. Secondo alcuni, 'scapitare' è un derivato del noto verbo 'capitare' (il prefisso 's-' ci chiarisce che si tratta di un accadere infausto) che è stato sovrapposto a 'capitale' per gli esiti di significato più marcatamente economici. Invece altri...

» Continua a leggere...

Cilicio

ci-lì-cio

SignNell'antica Roma, stoffa grossolana di pelo di capra; veste grezza di pelo di capra o crini di cavallo; cintura pungente di crini di cavallo stretta sulle carni a scopo di mortificazione fisica; fastidio, tortura, penitenza

voce dotta recuperata dal latino cilicium 'coperta di pelo di capra', da Cilicia, regione costiera dell'Asia Minore (nell'odierna Turchia, dirimpetto a Cipro) da cui si riteneva che tale tessuto provenisse.

Se il termine 'cilicio' ci fa subito pensare, con la goccia di sudore freddo a lato della fronte, alle mortificazioni della carne dei religiosi che si stringevano sulla pelle nuda aspre cinture di crini, munite di aculei o nodi pungenti — perché il corpo è niente e il dolore eleva — stiamo considerando certo il significato più suggestivo del termine, ma c'è altro. Il cilicio, presso gli antichi Romani, era un panno grossolano di pelo, specie di capra. Detto così pare poco, e invece era una...

» Continua a leggere...

Bugigattolo

bu-gi-gàt-to-lo

SignPiccolo stanzino, ripostiglio; abitazione angusta e squallida

etimo discusso.

Si parla di stanzini, di ripostigli dei più stretti, e per generosa estensione anche di abitazioni particolarmente asfittiche e squallide. Il che è reso mirabilmente nel suono da un susseguirsi annodato e rapido di occlusioni, chiuso da un (probabilmente solo apparente) suffisso '-attolo' che all'orecchio stringe e diminuisce ulteriormente. Ma c'è, nemmeno nascosto, un richiamo curioso e rilevante. Se nell'usare il termine 'bugigattolo' il fatto che dentro ci sia un 'gatto' ci suona, e ci...

» Continua a leggere...

Spranghetta

spran-ghét-ta

SignDiminutivo di spranga; punto di filo di ferro usato per riparare terraglie rotte; mal di testa e intontimento causato dall'aver bevuto troppo

diminutivo di spranga, che è dal longobardo spanga, con inserzione di una 'r' forse per influsso di 'sbarra'.

C'è una certa varietà di parole ed espressioni che si possono usare per significare quello stato di disorientamento, malessere generale e testa dolente che viviamo la mattina dopo una nottata di bevute spinte. Le più ricorrenti paiono essere 'dopo sbronza' e 'dopo sbornia', espressioni pratiche, dirette ed evocative, spesso raffinate sostituendo il 'dopo' con un 'post' latineggiante, ma non si deve scordare la soluzione dei 'postumi della sbronza', a ben vedere un'espressione davvero...

» Continua a leggere...

acquisti consigliati

Ricevi la parola del giornoRicevi la parola del giorno

Registrati al sito per ricevere la parola del giorno via email, lasciare commenti sul sito e ricordarti le tue parole preferite!

Inizia subito!
  • Ricevi la parola del giorno direttamente nella tua casella di posta elettronica
  • Crea il tuo elenco di parole preferite e ritrovale rapidamente quando vuoi
  • Commenta le parole pubblicate
  • Proponi nuove parole
  • Migliora le parole pubblicate
  • Suggerisci esempi d'utilizzo
  • Partecipa alle discussioni con gli altri iscritti al sito

E' il momento giusto per iscriverti, bastano 60 secondi!

Privacy Policy

» Sono già registrato