Logo Una parola al giorno

Sfoglia per data - pagina 13

Sterzare

ster-zà-re (io stèr-zo)

SignAzionare lo sterzo per cambiare la direzione di un veicolo, cambiare direzione o tendenza in modo brusco; dividere in tre parti, ridurre di un terzo

Nei primi significati, dall'ipotetica voce longobarda sterz 'manico dell’aratro'; nei secondi, composto parasintetico di terzo.

Si sterza girando il volante, ma se ci fermiamo a guardare questa parola non si può ignorare quel richiamo al 'terzo' che sembra ci echeggi dentro. Ebbene, le cose si chiariscono considerando che non c'è un solo 'sterzare', ma ce ne sono due diversi che hanno finito per convergere nella stessa forma. Emerge per primo, in italiano, lo sterzare che ci è più consueto: parlando di veicoli descrive un ruotare le ruote (!) azionando lo strumento apposito, lo sterzo, al fine di dirigerli. Sterza...

» Continua a leggere...

Mirifico

mi-rì-fi-co

SignMeraviglioso, che suscita stupore

voce dotta recuperata dal latino mirificus, composto di mirus 'meraviglioso' e -ficus, che è dallo stesso tema di facere 'fare'.

È una parola senz'altro desueta; anzi se si potesse dire sensatamente che le parole muoiono, di questa si potrebbe dire che è sepolta. Ma anche se proprio oggi non la userà il commesso che in negozio cerca di venderci delle mirifiche chincaglierie natalizie, è molto utile per completare una geometria equilibrata fra sinonimi. Il meraviglioso ha quell'-oso che indica l'abbondanza di una qualità; e per questo, oltre che per il suo suono eccezionalmente lungo e complesso, prende fisicamente e...

» Continua a leggere...

Manovra

ma-nò-vra

SignInsieme di operazioni, procedura, specie volto a far funzionare una macchina; nel linguaggio militare evoluzione, spostamento di un'unità; iniziativa, insieme di azioni spregiudicate volte a raggiungere uno scopo

dal francese manoeuvre, dal latino medievale manuopera, propriamente 'lavoro (opera) fatto con la mano (manu)'.

Si sente subito che nella manovra c'è la mano, e la pulizia di un etimo che ce la racconta come un'opera di mano è superba. Mica è un concetto minuto, questo. E vediamo subito che c'è un che di macchinoso, nella manovra; sia perché nasce come insieme di operazioni per far funzionare una macchina (nel XVII secolo), sia perché ci parla di macchinazioni. C'è abilità anche d'ingegno, in quest'opera di mano. È una manovra quella che fa il medico con decisione per ridurre in sede una spalla...

» Continua a leggere...

Flashback

fleshbèk

SignIn letteratura e nel cinema, struttura narrativa in cui avvenimenti del passato vengono inseriti nel racconto, spezzandone l’ordine cronologico; l’episodio stesso del passato che viene inserito nella narrazione; evento del passato che torna alla mente in maniera vivida.

voce inglese, composto di flash ‘lampeggiare, esplodere’ e back ‘indietro’.

Il flashback è un salto all’indietro, una rievocazione del passato, che si sovrappone al presente rendendolo spesso più chiaro. Cominciamo dall’ambito in cui più comunemente viene utilizzato, ovvero il mondo della fantasia, della finzione letteraria o cinematografica, dove ha affiancato la nostra analessi e in cui il significato raddoppia: si tratta sia della tecnica usata per sconvolgere l’ordine cronologico degli eventi presentando un episodio che ha preceduto quello che stavamo seguendo,...

» Continua a leggere...

Astergere

a-stèr-ge-re (io a-stèr-go)

SignPulire, eliminare l'impurità; cancellare, togliere

voce dotta recuperata dal latino abstergere, derivato di tergere 'pulire' col prefisso abs- 'lontano da, via da'.

Davanti a questa parola ci sono da fare considerazioni grosse e considerazioni fini. Grosse. Certi verbi possono essere liberatori. Ponendo che io, col sentimento del caso, stia asciugando le lacrime che rigano il volto di qualcuno di amato, se in cerca di poesia dico che ne detergo il volto, eludere l'immagine dello strofinaccio inumidito di vetrix strofinato con olio di gomito sulla sua faccia richiede uno sforzo attivo. Il detergente si è mangiato il detergere. Soccorre l'astergere (da...

» Continua a leggere...

Granitico

gra-nì-ti-co

SignFatto di granito, che sembra granito; saldo, duro, incrollabile

da granito, derivato del latino granulum 'granulo'.

Sì, è un aggettivo di forza rara, ma per entrarci soffermiamoci a notare, ancora una volta, anche qui, una delle più pervasive ossessioni della lingua, del pensiero. Il grano. Grani di frumento. Grani di sale. La grana diversa della carta vetrata o della sabbia. La definizione delle fotografie digitali - più o meno sgranate. Il grana padano. I grani di perle. La grana che si spende e si guadagna. Il granitico, così solido, parte dai grani della grana del granito. Grani che non sono sciolti...

» Continua a leggere...

Baccagliare

bac-ca-glià-re (io bac-cà-glio)

SignVociare, gridare litigando; corteggiare, tentare un approccio

probabilmente dal latino bacchare 'schiamazzare', derivato di Bacchanàlia 'Baccanali', attraverso l'influenza di forme ipotetiche come bacchàlia.

Curioso come i due significati di questa parola - uno forse recessivo, uno forse in ascesa - sembrino fra loro piuttosto scollati, e come in fondo non lo siano. 'Baccagliare' è attestato in italiano davvero tardi: negli anni '40. E pare strano che una parola di ascendenza latina così marcata - si parla direttamente di feste in onore di Bacco! - si manifesti solo a metà Novecento, no? forse non così tanto, se consideriamo che i dialetti possono avere un ruolo d'incubatori, conservando parole...

» Continua a leggere...

Indugiare

in-du-già-re (io in-dù-gio)

SignTardare, aspettare a dire o fare qualcosa; trattenersi, attardarsi; differire; trattenere

dal latino indutiae 'tregua', attraverso l'ipotetica forma popolare indutiare.

Questa parola ci parla di tempo preso, con una varietà di sfumature che va capita perbene. Il prendersi tempo non è sempre un esitare incagliato e imbarazzato, un tentennare negligente. Spesso è di una larghezza tranquilla, che considera attentamente, che attende con pazienza, che apre un momento di calma quasi di un altro mondo. Così indugio quando mi fanno una domanda a cui dovrei saper rispondere ma non so rispondere, prima di intervenire indugio perché non mi va di correre un rischio....

» Continua a leggere...

Sviolinata

svio-li-nà-ta

SignDiscorso adulatorio; ritornello per violino, talvolta accompagnato da chitarra, inserito fra i canti dei maggi

da violino.

Com'è che un principe dell'orchestra passa a significare un'adulazione melensa? Ebbene, siamo davanti a una parola recente, attestata negli anni '40 del secolo scorso. E può essere disorientante leggerne le definizioni sui dizionari, perché accanto al significato noto di adulazione esagerata troviamo un riferimento a un certo tipo di ritornello, suonato sul violino, intercalato fra i canti dei maggi. Qualcuno si potrebbe domandare «E che roba è?», e sarebbe una domanda naturale. Il maggio,...

» Continua a leggere...

Sbranare

sbra-nà-re (io sbrà-no)

SignDivorare riducendo a brandelli; attaccare, straziare

dal francese antico braon 'pezzo di carne'.

Certo che in questa parola il 'brano' è molto specifico. Non che ci sia da stupirsi, anzi: etimologicamente il brano nasce proprio dal francese antico braon, il pezzo di carne, di ascendenza francone. Ma se mi dici che mi fai vedere un brano non mi aspetto un quarto sanguinolento. Magari mi aspetto un passo di un testo, o una partitura - porzioni di un uno organico, o brevi pezzi d'arte presi a sé. Invece lo sbranare ci fa subito venire in mente l'immagine violenta dell'arco di denti che...

» Continua a leggere...

acquisti consigliati

Ricevi la parola del giornoRicevi la parola del giorno

Registrati al sito per ricevere la parola del giorno via email, lasciare commenti sul sito e ricordarti le tue parole preferite!

Inizia subito!
  • Ricevi la parola del giorno direttamente nella tua casella di posta elettronica
  • Crea il tuo elenco di parole preferite e ritrovale rapidamente quando vuoi
  • Commenta le parole pubblicate
  • Proponi nuove parole
  • Migliora le parole pubblicate
  • Suggerisci esempi d'utilizzo
  • Partecipa alle discussioni con gli altri iscritti al sito

E' il momento giusto per iscriverti, bastano 60 secondi!

Privacy Policy

» Sono già registrato