Logo Una parola al giorno

Sfoglia per data - pagina 5

Zucchero

zùc-che-ro

SignSostanza cristallina, bianca e dolce, che si estrae dalla barbabietola o dalla canna da zucchero, usata per dolcificare cibi e bevande

dal latino saccharum, a sua volta dal greco σάκχαρον (sakkharon), dall’ arabo (as)sokkar, dal persiano shakar, dal pali sakkharā, dal sanscrito शर्करा (śarkarā), ‘sabbia, ciottoli, zucchero’.

Una categoria di parole che trovo molto interessante è quella delle parole legate al cibo, non solo per la mia golosità legata ai sapori, ma anche per quella legata alla lingua – d’altronde, che ci siano di mezzo papille gustative o fonemi, sempre di lingua si tratta. Molte parole da mangiare hanno, infatti, una storia particolarmente affascinante: cioccolato, avocado, patata sono solo alcuni esempi. Altro termine da aggiungere alla lista è zucchero. Di canna, grezzo, semolato, a velo (ma...

» Continua a leggere...

Troneggiare

tro-neg-già-re (io tro-nég-gio)

SignStare su un trono, o come su un trono; sovrastare per dignità; avere un atteggiamento di superiorità; di oggetti, far bella mostra di sé

derivato di trono.

Questa parola è attestata alla fine dell'Ottocento, col serio significato di sedere in trono - o come su un trono. Non è difficile intendere quali siano le sfumature comunicate da questo troneggiare: è lo stare che più propriamente contraddistingue il sovrano, che ci immaginiamo assiso maestosamente su un seggio di grande dignità, sopraelevato, magari coperto da un baldacchino. È così da seduto che egli esercita il proprio potere, spande la propria aura - un sedere d'autorità, perché il...

» Continua a leggere...

Rammaricato

ram-ma-ri-cà-to

SignAmareggiato, addolorato, afflitto

propriamente, participio passato di rammaricare, derivato del latino amaricare 'rendere amaro'.

Curioso: non si sente l'amaro, nel rammaricato. Cioè, si sente bene nel significato, sappiamo che vuol dire amareggiato; ma il raddoppio della 'm' non ce lo fa suonare nell'orecchio. Purtroppo i dizionari etimologici sono discordi sui passaggi esatti che portano l'amaricare latino al nostro rammaricare, ma sembra plausibile che questo rafforzamento della 'm' sia un accostamento al fenomeno che investe i composti muniti di prefissi 'a-' o 'ra-' (pensiamo a 'rammentare', 'rammendare',...

» Continua a leggere...

Unisono

u-nì-so-no

SignDi suono, simultaneo ad altri e della stessa altezza; concorde

voce dotta, recuperata dal latino tardo unìsonus, composto di uni- e sonus 'suono'.

Una parola che si prende il suo spazio, nell'ampiezza di un accento sdrucciolo di bel sapore latino: l'accento sulla 'i' è molto incisivo. E il suo significato rivela una complessità più tornita di quanto la mera somma di 'uno' e 'suono' ci suggerirebbe. Si dicono unisoni quei suoni che vibrano simultaneamente ad altri e con la stessa altezza. Attenzione: il loro timbro può essere anche totalmente diverso. Voci dai caratteri differenti vibrano insieme con la stessa frequenza - dicono la...

» Continua a leggere...

Pettegolezzo

pet-te-go-léz-zo

SignChiacchiera indiscreta, malevola, oziosa

da pettegolo, voce di origine veneta, derivato di peto.

Il giudizio sociale cristallizzato in questo termine non è dei migliori, e ha un'intelligenza graffiante, sarcastica: il pettegolezzo viene presentato qui come un'incontinenza analoga a quella di un peto - non sto scherzando, potete controllare su qualunque dizionario etimologico. La chiacchiera indiscreta sui fatti altrui, volentieri maliziosa se non proprio malevola, sempre oziosa, prende il carattere dell'invariabilmente inopportuno, sfuggito alle spalle assecondando ventralmente e senza...

» Continua a leggere...

Adulterare

a-dul-te-rà-re (io a-dùl-te-ro)

SignAlterare, sofisticare un prodotto, specie alimentare; snaturare, corrompere; spingere all'adulterio; commettere adulterio

voce dotta recuperata dal latino adulterare 'falsificare', e poi 'commettere adulterio', derivato di alterare con prefisso rafforzativo ad-.

Se uso il verbo 'adulterare', probabilmente sto parlando della sofisticazione di un alimento compiuta per profitto da gente fraudolenta - sofisticazione che spesso è tutt'altro che innocua. Non serve un occhio esperto per intuire che l'adulterare c'entra con l'adulterio, cioè la liaison fuori dal matrimonio di una persona sposata, ma in che rapporto stanno? L'adulterare latino nasce col significato di 'falsificare', significato dal respiro ampio, generale - e si capisce: è un derivato di...

» Continua a leggere...

Scappare

scap-pà-re

SignSottrarsi con la fuga a un danno, un pericolo, una costrizione; recarsi in fretta in un luogo, recarvisi per poco tempo; sfuggire

dall'ipotetica voce del latino parlato excappare, composto parasintetico di cappa 'cappa, cappuccio'.

Questa parola, con la sua mole di usi frequentatissimi, scaturisce da un'immagine precisa e del tutto inattesa, l'immagine di un gesto che appartiene a un tempo andato - pur avendo qualcosa di molto familiare. Lo scappare, lo sappiamo, è essenzialmente un fuggire: un fuggire che permette di scampare un pericolo, un danno imminente, una costrizione. Eppure l'etimo ci parla di cappe, cioè mantelli con cappuccio. Che c'entra la cappa con chi scappa? Be', la risposta è semplice. Davanti al...

» Continua a leggere...

Rider

ràider

SignIn molti sport, conducente, pilota; fantino; fattorino che effettua consegne a domicilio spostandosi su una bicicletta attrezzata

Voce inglese, letteralmente ‘chi va a cavallo, in bicicletta, in motocicletta’, dal verbo to ride, ‘cavalcare’.

Sicuramente, tra i neologismi che maggiormente ci hanno accompagnato durante l’anno appena trascorso, il rider occupa una posizione d’eccellenza. Diventato simbolo di una campagna elettorale che prometteva, tra le altre cose, la regolarizzazione di questa categoria di lavoratori, il termine si è imposto a suon di hashtag ed ha conquistato in breve tempo il parlato comune, complici i media sia moderni che un po’ più attempati. Ad essere nuova, tuttavia, non è tanto la parola quanto piuttosto...

» Continua a leggere...

Chimico

chì-mi-co

SignRelativo alla chimica; ottenuto in laboratorio, non naturale; chi studia o lavora nell'ambito della chimica

dal latino medievale chimia 'alchimia', giunto a noi attraverso il francese chimie 'chimica' e poi chimique.

In questa parola, così comune, c'è un profilo particolarmente interessante da considerare: oltre al significato generale per cui ci parla di qualcosa di relativo alla chimica (o di qualcuno che opera nel settore), è usata come qualificazione contraria a 'naturale' - e questo aspetto merita di essere osservato, perché è piuttosto buffo. Infatti a ben vedere non solo la vanillina di sintesi, ma anche il prezioso baccelletto di vaniglia - proprio quello che cogliamo con grave rischio da un...

» Continua a leggere...

Farcire

far-cì-re (io far-cì-sco)

SignImbottire con un ripieno, specialmente detto di vivande; riempire

dal francese farcir, che è dal latino farcire 'conficcare, riempire, farcire, rimpinzare'.

Scoprire che, pur attraverso percorsi non immediati, una parola che usiamo come strumento quotidiano era usata in latino alla stessa maniera dà un piacevole senso di continuità coi propri avi, che in questo caso ha un gusto culinario. Va detto: in latino 'farcire' aveva significati più ampi del farcire italiano. Era innanzitutto un introdurre, un conficcare, quindi un riempire, e solo riguardo alle vivande prendeva il significato che ci è meglio noto. In italiano l'equilibrio si ribalta: il...

» Continua a leggere...

acquisti consigliati

Ricevi la parola del giornoRicevi la parola del giorno

Registrati al sito per ricevere la parola del giorno via email, lasciare commenti sul sito e ricordarti le tue parole preferite!

Inizia subito!
  • Ricevi la parola del giorno direttamente nella tua casella di posta elettronica
  • Crea il tuo elenco di parole preferite e ritrovale rapidamente quando vuoi
  • Commenta le parole pubblicate
  • Proponi nuove parole
  • Migliora le parole pubblicate
  • Suggerisci esempi d'utilizzo
  • Partecipa alle discussioni con gli altri iscritti al sito

E' il momento giusto per iscriverti, bastano 60 secondi!

Privacy Policy

» Sono già registrato