Badare

12 Febbraio 2016

ba-dà-re (io bà-do)

SignPrendersi cura di qualcosa o di qualcuno, sorvegliare; fare attenzione

dal latino batare 'spalancare la bocca', di origine imitativa.

È una parola versatile: nel 'badare' rientra una notevole nuvola di azioni che variamente afferiscono allo star dietro con attenzione a qualcuno o a qualcosa. Si può classicamente badare ai bambini piccoli; raccomandandoci con qualcuno d'essere puntuale gli diciamo di badare di non far tardi, e invitiamo l'amico sarcastico a badare bene di non offendere l'amica suscettibile; nel film d'azione l'eroico personaggio secondario muore mentre tiene a bada i nemici, coprendo la fuga dei protagonisti; e il guardiano bada al faro in pace e solitudine - così come il pastore bada al gregge. Insomma, di locuzioni e di circostanze in cui si usa questo verbo o suoi derivati ce ne sono a bizzeffe.

Ma il percorso etimologico tramite cui si arriva a questi significati è una vera sorpresa: batare in latino significava infatti 'spalancare la bocca'. Ora, questa azione può essere ricondotta allo sbadiglio - un riflesso che spesso si manifesta quando dobbiamo prestare attenzione e al contempo ci cala la palpebra; ma è anche una manifestazione di meraviglia - che invece è sommamente attenta. Così il batare acquistò anche il significato di 'guardare con stupore' - aprendo le porte, nei suoi derivati, a quello (ormai desueto) di 'indugiare' e quello consueto di 'fare attenzione'.

Commenti

Per lasciare un commento devi essere registrato al sito! Fai login o Iscriviti adesso!

acquisti consigliati

Iscriviti a UPAGIscriviti a UPAG

Registrati al sito per ricevere la parola del giorno via email, lasciare commenti sul sito e ricordarti le tue parole preferite!

Inizia subito!

Iscriviti ADESSO: è gratis!

E' il momento giusto per iscriverti, bastano 60 secondi!

Cliccando il pulsante accetti la Privacy Policy

» Sono già registrato