Fanfaluca

  • 35

fan-fa-lù-ca

SignCosa da niente, sciocchezza

dal greco: pompholyx bolla d'aria.

È una parola dalla lunga storia, e nel tempo ha acquisito un gran numero di significati. Dapprima, durante il medioevo, la fanfaluca è stata una cialda di sfoglia (probabilmente così chiamata perché gonfia come una bolla), e la cenere volatile che si leva dal fuoco - come nel caso di paglie o fascine leggere che bruciando si possono sollevare; poi ha lentamente prevalso il suo uso figurato.

La bolla d'aria è per eccellenza una cosa da niente, e così la fanfaluca si è oggi assestata su questo significato. Le sue ascendenze ci presentano una parola più nobile di quel che paia di primo acchito: ed in effetti chiamare fanfaluca una stupidaggine, una ciancia, riesce a trasmette la levatura di una valutazione matura - connotando un punto di vista bene in grado di discernere le bolle d'aria senza valore dalla materia solida. Inoltre ha il vantaggio non da poco di essere una parola dal suono piacevole, buffo, che la mette al riparo da ogni sussiego.

Parola pubblicata il 02 Gennaio 2014

Commenti

Per lasciare un commento devi essere registrato al sito! Fai login o Iscriviti adesso!

acquisti consigliati

Ricevi la parola del giornoRicevi la parola del giorno

Registrati al sito per ricevere la parola del giorno via email, lasciare commenti sul sito e ricordarti le tue parole preferite!

Inizia subito!

E' il momento giusto per iscriverti, bastano 60 secondi!

Privacy Policy

» Sono già registrato