Fragore

  • 19

fra-gó-re

SignForte rumore di cose che si rompono o cadono

dal latino fragor, derivato di frangere rompere.

Una parola meravigliosa, il cui valore sta nella precisione. Infatti il fragore non è un semplice rumore forte, ma è quel rumore che scaturisce da qualcosa che rompe o si rompe - ben inquadrato fin dal "fragor" latino. Si parla quindi del fragore di un fiume che crolla in un'imponente cascata, del fragore di un fulmine che precipita spaccando il cielo, o del fragore di una pila di casse di legno che cade. Il fragore fa vibrare l'aria in maniera poderosa ma senza essere un rumore netto - come il suffisso "-ore" ci suggerisce. È piuttosto un indefinito insieme di rumori osservati insieme, a un tempo: il ritmico fragore delle onde che si abbattono sugli scogli non è un secco ritmo di tamburo, e il fragore degli applausi che infrange il silenzio quando cala il sipario è acceso da centinaia di mani.

Perciò questa è una parola che profuma di eleganza: perché la usa chi vuole dipingere un suono complesso e sa precisamente come farlo.

Parola pubblicata il 27 Settembre 2014

Commenti

Per lasciare un commento devi essere registrato al sito! Fai login o Iscriviti adesso!

acquisti consigliati

Ricevi la parola del giornoRicevi la parola del giorno

Registrati al sito per ricevere la parola del giorno via email, lasciare commenti sul sito e ricordarti le tue parole preferite!

Inizia subito!

Iscriviti ADESSO: è gratis!

E' il momento giusto per iscriverti, bastano 60 secondi!

Cliccando il pulsante accetti la Privacy Policy

» Sono già registrato