Mistificare

  • 33

mi-sti-fi-cà-re (io mi-stì-fi-co)

SignAlterare, distorcere, falsificare; raggirare

dal francese mystifier prendere in giro, coniato (a partire da mystère mistero) in relazione gli scherzi con cui era bersagliato lo scrittore Antoine-Henri Poinsinet.

Oggi questa parola vive in un registro alto, se non aulico, indicando principalmente l'azione del falsificare, del distorcere la realtà. E vale la pena dare uno sguardo al modo in cui è stata coniata, che è straordinariamente curioso.

Nella Francia del XVIII secolo viveva un drammaturgo e librettista di nome Antoine-Henri Poinsinet; era un uomo intelligente, ma credulone, e una banda di beffeggiatori lo prese di mira, facendogli, negli anni, una sterminata serie di scherzi più o meno crudeli. Tanto era comune fare questi scherzi a Poinsinet, che questo gruppo di persone si inventò una parola per descrivere quest'azione: mistifier - parola che in realtà non è stata costruita con criterio, forte solo di un vago e ambiguo riferimento al mistero. Fra questi scherzi possiamo ricordare innumerevoli falsi appuntamenti con nobildonne; un ingaggio fittizio come precettore dell'erede al trono di Prussia, che però prevedeva abiurasse il cattolicesimo in favore del protestantesimo (cosa che fece); una finta condanna a morte per aver ucciso (ma non era vero) un uomo in duello - conclusasi con una sua fuga rocambolesca e la grazia del Re. Finta, ça va sans dire.

Il mistificare, quindi, nasce col valore di fare una burla alterando la realtà, distorcendola in modo da farne credere una falsa, perso il nesso con lo scherzo, resta quello di falsificazione. Si può quindi evidenziare come i dati su cui il politico fonda la propria linea siano mistificazioni; si può mettere in guardia l'amico dalle mistificazioni dell'investitore; e durante un litigio una persona maligna può intervenire col solo fine di mistificare la verità, e allontanare ancora di più i litiganti.

Una parola bella ed elevata, nonostante i natali più amari che buffi.

Parola pubblicata il 01 Giugno 2015

Commenti

Per lasciare un commento devi essere registrato al sito! Fai login o Iscriviti adesso!

acquisti consigliati

Ricevi la parola del giornoRicevi la parola del giorno

Registrati al sito per ricevere la parola del giorno via email, lasciare commenti sul sito e ricordarti le tue parole preferite!

Inizia subito!

E' il momento giusto per iscriverti, bastano 60 secondi!

Privacy Policy

» Sono già registrato