Ovviare

  • 9

ov-vi-à-re

SignPorre rimedio a qualcosa

dal latino tardo obviare andare verso, incontrare, opporsi, composto da ob verso e via.

Ovviare significa porre rimedio a qualcosa, riparare a una difficoltà, a un problema, a un inconveniente. E questo significato ci viene spiegato dall'etimologia con un'immagine piena e semplice, cioè il "muovere verso" - un'azione di apertura, che si può declinare variamente: quando si ovvia a qualcosa trovando una soluzione lo si può fare con uno spirito di incontro, di confronto, di opposizione. Va notato che ovviare a qualcosa non è ovvio; nel senso che l'azione dell'ovviare può non avere la facile spontaneità dell'ovvio. Ma certamente l'ovviare implica un atteggiamento lucido, determinato, disinvolto, perfino sereno: nella stesura del progetto l'architetto capace ovvia alle incongruenze che si presentano, il cuoco esperto ovvia rapidamente al problema di una maionese impazzita riaggiungendola a un tuorlo, e il relatore ovvia alle possibili critiche al testo che presenta prevenendole nel suo discorso.

Parola pubblicata il 12 Settembre 2014

Commenti

Per lasciare un commento devi essere registrato al sito! Fai login o Iscriviti adesso!

acquisti consigliati

Ricevi la parola del giornoRicevi la parola del giorno

Registrati al sito per ricevere la parola del giorno via email, lasciare commenti sul sito e ricordarti le tue parole preferite!

Inizia subito!

E' il momento giusto per iscriverti, bastano 60 secondi!

Privacy Policy

» Sono già registrato