Pittoresco

  • 17

pit-to-ré-sco

SignDi paesaggio o scena con caratteri particolarmente suggestivi e piacevoli; che ha grande efficacia espressiva; nel linguaggio della critica d'arte, di opera che rappresenta paesaggi solitari con rovine

da pittore.

Questa parola, rispetto al significato proprio di ciò che si riferisce ai pittori e alla pittura, ha preso una piega curiosa.

Infatti nel gergo della critica d'arte, si dice pittoresco quel tipo di dipinti che rappresentano luoghi solitari, con edifici in rovina: pensiamo al classico acquedotto romano, col pastorello e le sue capre. È un uso che si è affermato insieme al gusto per il paesaggio, e alla valorizzazione dei sentimenti di piacere e serena curiosità che suscita. Proprio per questo, genericamente, è pittoresca ogni scena che ispiri sentimenti di questo tipo. Ma non solo.

Seguendo naturalmente questo filone, diventa pittoresco tutto ciò che ha un'espressività vivace: pensiamo ai pittoreschi proverbi dialettali, e al pittoresco modo di parlare degli anziani al circolo. E va notato che questa parola è spesso usata con una certa ironia: anche il volgare e il rovinato possono essere pittoreschi, e chiamandoli così si adotta lo sguardo dell'esteta divertito, che vede queste cose adatte al pennello di un pittore in cerca di scene autentiche. Così il venditore scafato presenta come pittoresco il fienile crollato, il professore bacchetta certe espressioni pittoresche dei suoi allievi, l'automobilista si abbandona ad un pittoresco accesso d'ira.

Parola pubblicata il 14 Febbraio 2015

Commenti

Per lasciare un commento devi essere registrato al sito! Fai login o Iscriviti adesso!

acquisti consigliati

Ricevi la parola del giornoRicevi la parola del giorno

Registrati al sito per ricevere la parola del giorno via email, lasciare commenti sul sito e ricordarti le tue parole preferite!

Inizia subito!

E' il momento giusto per iscriverti, bastano 60 secondi!

Privacy Policy

» Sono già registrato