Prozvonit

  • 35

prosvònit

SignFare uno squillo col telefono, specie con l'intento di farsi richiamare

voce ceca.

Il termine in questione è una parola, in particolare un verbo, della lingua ceca (appartenente al gruppo slavo occidentale), parlata dalla maggior parte degli abitanti della Repubblica Ceca, dove è lingua ufficiale.

Per un parlante di una lingua diversa da quelle del gruppo slavo, il sistema verbale è complesso e difficile da capire. Giusto per darne un esempio lampante, tali lingue possiedono una categoria grammaticale estranea al sistema italiano, chiamata aspetto derivativo, comune a tutte le lingue slave. Spiegare caratteristiche così complesse di una lingua nello spazio ristretto di una pagina web, purtroppo, non è possibile e risulterebbe poco chiaro, quindi ci limiteremo a sottolineare che nelle lingue slave, come in italiano, esistono dei prefissi che hanno varie funzioni grammaticali, ma a volte si limitano ad arricchire i verbi di una particolare sfumatura di significato, quali u-, po-, pro-, za-, na- (come avviene anche in italiano: percorrere → ri-percorrere; ecc.).

Prozvonit è un chiaro esempio della complessità della struttura verbale ceca, e slava in generale. Il termine è composto dal prefisso pro- [che originariamente assumeva in sé diversi valori inerenti all’aspetto, ma che qui viene usato nel senso generico di “andare, passare attraverso”] e dal verbo zvonit [“suonare”, “fare un suono”, anche in riferimento al telefono].

Letteralmente pro-zvonit sta ad indicare “suonare attraverso qualcosa”, dove quel ‘qualcosa’, per motivi non ben definiti, è arrivato ad indicare esclusivamente il telefono! Da qui, prozvonit può essere tradotto in “fare uno squillo a qualcuno (con il telefono)”.

La bizzarra evoluzione di tale verbo non si limita qui. Infatti, un ceco può utilizzare prozvonit con il significato di far squillare il cellulare di qualcuno, agganciando la chiamata prima che esso risponda, appositamente per comunicare qualcosa, per il quale ci si era accordati in precedenza: ciò avviene, ad esempio, per placare le premure materne.

Ma non solo: oggi, prozvonit ha assunto il significato specifico (ancora assente dai dizionari per la sua recentissima immissione nell’uso) di iniziare una chiamata e interromperla tempestivamente, prima che si riceva risposta (semplicemente, fare uno solo squillo), con l’intento preciso di farsi richiamare, in modo tale da non spendere il proprio credito telefonico, concetto ben noto in (quasi) tutto il mondo, tanto che ne esistono corrispettivi in diverse lingue: prima di tutte l’italiano, con la perifrasi fare uno squillo, anche se nella nostra lingua la locuzione non implica sempre l’azione di farsi richiamare, oppure in Irlanda del Nord e in alcune località d’Inghilterra, dove è d’uso comune il verbo to drop call; ancora, nell’inglese australiano e a Bristol si ha to prank; nella varietà inglese sudafricana non è raro trovare to scotch, così come to flash in varietà nordafricane; al contrario, però, molti parlanti anglo-americani sostengono che nell’inglese statunitense non esista alcun verbo dal significato specifico del ceco prozvonit, in quanto negli USA le chiamate telefoniche sono a carico sia del mittente che del destinatario!

Con Carlotta Lancia, giovane laureata in Glottologia e Linguistica a "La Sapienza", un martedì ogni due vedremo il mito di una "parola intraducibile" - fra comparazione linguistica, bufale e significati sorprendenti.

Parola pubblicata il 19 Aprile 2016

Commenti

Per lasciare un commento devi essere registrato al sito! Fai login o Iscriviti adesso!

acquisti consigliati

Ricevi la parola del giornoRicevi la parola del giorno

Registrati al sito per ricevere la parola del giorno via email, lasciare commenti sul sito e ricordarti le tue parole preferite!

Inizia subito!

E' il momento giusto per iscriverti, bastano 60 secondi!

Privacy Policy

» Sono già registrato