Refolo

  • 29

rè-fo-lo

SignSoffio di vento leggero e improvviso

voce veneziana, derivato di refolàr, di probabile origine onomatopeica; forse legato a follo mantice, da cui anche "folata".

Una parola bella e delicata, d'immagine suggestiva. Il refolo è il soffio di vento leggero, intermittente, che in un attimo si leva e in un attimo scende. Il suono delle lettere invita all'orecchio il turbinìo di un alito, una folatina che vortica correndo su vele, muri, prati. Oltre al bell'uso che si può fare di questa parola relativamente al vento, sono molti e stimolanti gli usi figurati che invita. La persona non brillante potrà essere ispirata da un refolo d'ingegno; nei momenti di oppressa monotonia l'esercizio della fantasia può portare un refolo di libertà ed entusiasmo; dopo molti anni, da una nota o un odore, potrà tornare a noi il refolo di un ricordo.

Parola pubblicata il 27 Agosto 2013

Commenti

Per lasciare un commento devi essere registrato al sito! Fai login o Iscriviti adesso!

acquisti consigliati

Ricevi la parola del giornoRicevi la parola del giorno

Registrati al sito per ricevere la parola del giorno via email, lasciare commenti sul sito e ricordarti le tue parole preferite!

Inizia subito!

Iscriviti ADESSO: è gratis!

E' il momento giusto per iscriverti, bastano 60 secondi!

Cliccando il pulsante accetti la Privacy Policy

» Sono già registrato