Rocchio

  • 19

ròc-chio

SignPezzo di materiale di forma cilindrica

derivato dal latino rotulus diminutivo di rota ruota.

Il bello di questa parola è che esprime un concetto geometrico senza avere la precisione e la pulizia, non sempre opportuna, del lessico geometrico. Anzi, pur essendo oggigiorno ricercata, mantiene un colore decisamente ruspante.

Dall'immagine del rotolo prende come significato quello di cilindro, o meglio, di pezzo di materiale di forma cilindrica. Si può parlare del rocchio di olivo - una sezione del tronco - che il nonno scultore intaglia con maestria; si può parlare del noto golosone che alla sagra si sbafa dieci rocchi di salsiccia; e perché no, mentre si cammina sul marciapiede si può tirare un sospiro di sollievo vedendo che il nostro passo è finito a un soffio da un impertinente rocchio canino. E per concludere in maniera più condecente, classicamente questa parola viene usata per indicare le parti che, poste l'una sull'altra, costituiscono una colonna - quando non è un monolite.

Una parola davvero versatile, e capace di dar colore a un discorso.

Parola pubblicata il 26 Giugno 2014

Commenti

Per lasciare un commento devi essere registrato al sito! Fai login o Iscriviti adesso!

acquisti consigliati

Ricevi la parola del giornoRicevi la parola del giorno

Registrati al sito per ricevere la parola del giorno via email, lasciare commenti sul sito e ricordarti le tue parole preferite!

Inizia subito!

E' il momento giusto per iscriverti, bastano 60 secondi!

Privacy Policy

» Sono già registrato