Sicumera

  • 69

si-cu-mè-ra

SignOstentazione di sicurezza di sé

etimo incerto; forse di derivazione ironica dal sicut erat della preghiera cristiana "Gloria Patri". Parte del testo latino recita: "Sicut erat in principio,/ et nunc, et semper,/ et in saecula saeculorum.", che in italiano suona "Così era in principio,/ e ora e sempre,/ e nei secoli dei secoli".

La sicumera è una sicurezza presuntuosa, che ostenta una certa superiorità: se rispondo ad una domanda con sicurezza si intende tratteggiare una fermezza pulita nel tono della voce e una padronanza tranquilla del tema; se a quella domanda invece rispondo con sicumera, la mia risposta si tinge di superbia, di una confidenza quasi esibizionista, da palcoscenico. Sembra una parola particolarmente aulica, e spesso è usata semplicemente come sinonimo ricercato di "sicurezza"; ma il concetto che esprime è diverso e preciso.

Chiariamo che l'etimo proposto è incerto: sicuramente è alla base della parola "sicutera", alterazione di [sicut erat], che significando "come era", viene usata per intendere uno status quo ante, una situazione precedente: ad esempio si dirà scherzosamente che è il caso di tornare al sicutera. Questa alterazione potrebbe aver generato anche "sicumera" facendo ironicamente aggio sul tono solenne della preghiera: comportarsi o parlare con il "come era" ci dà in modo scherzoso la dimensione di un'omelia, di un modo di fare proprio di un sacerdote.

Parola pubblicata il 04 Maggio 2013

Commenti

Per lasciare un commento devi essere registrato al sito! Fai login o Iscriviti adesso!

acquisti consigliati

Ricevi la parola del giornoRicevi la parola del giorno

Registrati al sito per ricevere la parola del giorno via email, lasciare commenti sul sito e ricordarti le tue parole preferite!

Inizia subito!

Iscriviti ADESSO: è gratis!

E' il momento giusto per iscriverti, bastano 60 secondi!

Cliccando il pulsante accetti la Privacy Policy

» Sono già registrato