Silhouette

  • 10

SignTipo di ritratto che consiste nel solo contorno della figura, specie nero su sfondo bianco; figura snella

dal nome di Étienne de Silhouette, Controllore Generale delle Finanze del re di Francia Luigi XV, vissuto fra il 1709 e il 1767.

Fra le proprie virtù Luigi XV non poteva annoverare la parsimonia. Spendeva e spandeva con una larghezza difficilmente concepibile: ma dopotutto, una guerra oggi, un ampliamento di Versailles domani, e si fa presto a vedere centinaia di milioni di franchi volare via. Inoltre il bisnonno Luigi XIV, il Re Sole, gli aveva lasciato una quantità di debiti esosa. Fu giocoforza applicare la filosofia del "dopo di me, il diluvio" e concentrarsi sui lazzi di Madame de Pompadour.

Il buon Étienne de Silhouette, investito dell'incarico di Controllore Generale delle Finanze, tentò in qualche modo di porre rimedio a questa emorragia di denaro, e la tattica che adottò è un evergreen: tasse. In particolar modo, cercò di andare ad attaccare i patrimoni dei nobili e del clero, tassandone i beni e le fastose residenze (mossa criticabile, perché come disse Petrolini "Bisogna prendere il denaro dove si trova: presso i poveri. Hanno poco, ma sono in tanti"). Inoltre, ovviamente, tentò di imporre un'amministrazione pubblica estremamente parca. Tagli, tagli. Inutile dire che questo non gli fruttò molta popolarità, e il suo nome entrò ironicamente per antonomasia nel parlato per indicare una semplicità risicata, povera. Si chiamarono "à la Silhouette" i calzoni che non avevano tasche, e un tipo di ritratto molto alla moda di quel tempo, che consisteva nel ridurre ad un'ombra nera il profilo della persona, fu chiamato "profil à la Silhouette".

Questa antonomasia, anche se oggi il nesso col buon Étienne de Silhouette rimane quasi ignoto, ha avuto un successo clamoroso: ancora adesso per indicare un profilo attraverso una sfumatura d'eleganza (che l'uso del francese connota sempre), non si può che dire silhouette; e quando una ragazza sfoggia una splendida forma fisica, non possiamo che complimentarci per la silhouette.

Sì, lo sappiamo che tanto ci abbiamo pensato tutti, ma complimentarsi con una ragazza per la splendida monti potrebbe non avere la stessa efficacia, quindi occhio.

Parola pubblicata il 29 Aprile 2013

Commenti

Per lasciare un commento devi essere registrato al sito! Fai login o Iscriviti adesso!

acquisti consigliati

Ricevi la parola del giornoRicevi la parola del giorno

Registrati al sito per ricevere la parola del giorno via email, lasciare commenti sul sito e ricordarti le tue parole preferite!

Inizia subito!

E' il momento giusto per iscriverti, bastano 60 secondi!

Privacy Policy

» Sono già registrato