Stralciare

  • 11

stral-cià-re (io stràl-cio)

SignPotare le viti tagliandone i tralci; separare un elemento da un insieme

composto da una s- privativa e da tralcio, derivato del latino: traducere trasportare, trapiantare.

Il significato concreto di questa parola è cristallino: stralciare significa in primis tagliare i tralci della vite. Fin qui niente di complicato. Ma astraendo questa semplice azione si può tratteggiare uno stralciare che sia, in generale, il togliere un elemento da un insieme - al fine di esaminarlo o di eliminarlo. Da una lista di candidati si possono stralciare i nomi di chi abbia già esperienza nel settore; il ristoratore amico stralcia caffè e ammazzacaffè dal conto finale; e alla morte del grande scrittore si può voler condividere un passo stralciato dal suo romanzo che preferiamo.

Non è una parola difficile, ma desta spesso incertezze: per usarla con sicurezza è sufficiente tenere a mente la sua bella immagine fondamentale. Si toglie un tralcio dal corpo della pianta, e lo si fa per eliminarlo o per considerarlo meglio.

Parola pubblicata il 24 Aprile 2014

Commenti

Per lasciare un commento devi essere registrato al sito! Fai login o Iscriviti adesso!

acquisti consigliati

Ricevi la parola del giornoRicevi la parola del giorno

Registrati al sito per ricevere la parola del giorno via email, lasciare commenti sul sito e ricordarti le tue parole preferite!

Inizia subito!

Iscriviti ADESSO: è gratis!

E' il momento giusto per iscriverti, bastano 60 secondi!

Cliccando il pulsante accetti la Privacy Policy

» Sono già registrato