Strepitoso

07 Giugno 2011

stre-pi-tó-so

SignClamoroso, sensazionale; fragoroso, rumoroso

dal latino: strepere strepitare; l'etimologia ulteriore risulta confusa, ma potrebbe semplicemente nascere da una combinazione onomatopeica s-t-r che indichi rumore, affine a starnuto, strillo, stridore.

È decisamente invalso l'uso che, da rumoroso, vuole "strepitoso" sinonimo di eccezionale, formidabile. Un attore strepitoso, una vittoria strepitosa.

Il nesso logico è intuitivo: attorno al formidabile si crea rumore, confusione, e anche la stessa eccezionalità può essere rumorosa. Una meravigliosa partita a scacchi, ad esempio, può essere strepitosa per la concitazione del pubblico che discute a voce alta le mosse, una partita avvincentissima del violento calcio storico fiorentino, oltre che per il tifo e il grande spettacolo sarà strepitosa perché il campo è un putiferio.

Ma c'è un ma. Il suono fondamentale indicato originariamente dalla parola resta un rumore fastidioso. Uno strepito non è coinvolgente e umano come un clamore, e questo segna la differenza fra "strepitoso" e "clamoroso". Uno strepito è brutto. E il significato più genuino dello strepitoso resta una babele assordante, aggressiva, che frastorna. Una discussione strepitosa è quella in cui si grida fino ad arrochirsi la voce; un politico strepitoso è un istrione che fa tanto rumore per niente; una festa strepitosa è un carnaio in cui non senti che cosa dice la persona davanti a te, che niente ha di elegante e che comunque ha poco da offrire.

Commenti

Per lasciare un commento devi essere registrato al sito! Fai login o Iscriviti adesso!

acquisti consigliati

Iscriviti a UPAGIscriviti a UPAG

Registrati al sito per ricevere la parola del giorno via email, lasciare commenti sul sito e ricordarti le tue parole preferite!

Inizia subito!

Iscriviti ADESSO: è gratis!

E' il momento giusto per iscriverti, bastano 60 secondi!

Cliccando il pulsante accetti la Privacy Policy

» Sono già registrato