Persona

Pubblicata il 21 Settembre 2010 - URL breve

per-só-na

dal latino: per attraverso sonar risuonare. Così era chiamata in antichità la maschera indossata dagli attori, che oltre a coprire il volto funzionava da amplificatore per la voce.

Dalla maschera si passa al personaggio. Dal personaggio si passa alla persona - uscendo dalla scena.

Questa testimonianza storica è tanto eloquente. Rappresenta bene il filo di Arianna che l'uomo si porta dietro uscendo dal teatro, il debito immenso che ha nei confronti di quest'arte per quanto riguarda la conoscenza di sé. Sembra quasi che la persona si veda veramente bene solo da una platea. Che il personaggio si comprenda sinceramente solo quando indossa una maschera - che paradossalmente lo purifica dall'esagerazione controllata e finta del volto (seduzione dello sguardo), restituendoci quello stesso personaggio ma tanto più vivo, tanto più adamantino e tanto più vero.

Commenti

Per lasciare un commento devi essere registrato al sito! Fai login o Iscriviti adesso!

acquisti consigliati

Iscriviti a UPAGIscriviti a UPAG

Registrati al sito per ricevere la parola del giorno via email, lasciare commenti sul sito e ricordarti le tue parole preferite!

Iscriviti adesso!

Iscriviti ADESSO: è gratis!

E' il momento giusto per iscriverti, bastano 60 secondi!

Cliccando il pulsante accetti la Privacy Policy

» Sono già registrato