Rintronato

  • 14

rin-tro-nà-to

SignAssordato, stordito, confuso; persona ottusa

rafforzativo di intronare assordare, stordire, composto da un in illativo e da truono, antica variante di tuono.

In una parola così comune, e spesso così sprezzante, si nasconde una grazia inattesa.

'Rintronato' è il participio passato di 'rintronare', un verbo che nasce dal più antico 'intronare' e lo soppianta. È una voce intensa, e descrive l'essere assordati dopo lo scoppio di un tuono - o un suono simile. Quindi, propriamente, si può essere rintronati dal clacson del camion, o dal botto di un fuoco d'artificio. Ora, quando qualcosa ci rintrona non è che ci ritroviamo proprio alla vetta delle nostre facoltà psicofisiche: siamo storditi, forse anche un po' confusi. Non ci resta un'espressione acuta in viso. Così il rintronato - come anche lo stordito! - passa a significare il personaggio ottuso, un po' tardo di mente.

Se vogliamo, fra le mille offese che si possono lanciare è una delle più comprensive e bonarie - anche se, con tutte quelle 'r' e 't', ha un suono aggressivo. Dopotutto, implica un contingente non essere al meglio, piuttosto che un carattere negativo intrinseco.

Parola pubblicata il 10 Settembre 2015

Commenti

Per lasciare un commento devi essere registrato al sito! Fai login o Iscriviti adesso!

acquisti consigliati

Ricevi la parola del giornoRicevi la parola del giorno

Registrati al sito per ricevere la parola del giorno via email, lasciare commenti sul sito e ricordarti le tue parole preferite!

Inizia subito!

Iscriviti ADESSO: è gratis!

E' il momento giusto per iscriverti, bastano 60 secondi!

Cliccando il pulsante accetti la Privacy Policy

» Sono già registrato