Inciucio

  • 11

in-ciù-cio

SignChiacchiericcio; in politica, accordo sottobanco

voce onomatopeica di origine napoletana, che riproduce il suono di un parlare fitto a bassa voce - molto vicino a un ciù-ciù.

Originariamente questo è un termine dialettale: il suo passaggio alla ribalta nazionale ha comportato un passaggio di significato - da quello proprio di cicaleccio a quello improprio di patto politico segreto.

L'ampia diffusione di questo termine si deve all'uso che ne fece negli anni '90 Massimo D'Alema in certe sue interviste, specie riferendosi al cosiddetto "Patto della crostata", con cui avrebbe stretto un accordo con Silvio Berlusconi circa una legge sulla regolamentazione delle frequenze televisive, legge da far naufragare. Intendendo qualificare questa ipotesi come chiacchiericcio, come illazione, l'effetto di usare questa parola è stato invece quella di farle assumere il senso di una collusione sottobanco fra parti politiche.

Da rimarcare è che questa parola - specie se si tiene conto della gravità di ciò che esprime - ha comunque un tono leggero, morbido, perfino ridanciano, e decisamente meno duro di patti occulti, intrallazzi, collusioni o complicità.

Parola pubblicata il 20 Gennaio 2013

Commenti

Per lasciare un commento devi essere registrato al sito! Fai login o Iscriviti adesso!

acquisti consigliati

Ricevi la parola del giornoRicevi la parola del giorno

Registrati al sito per ricevere la parola del giorno via email, lasciare commenti sul sito e ricordarti le tue parole preferite!

Inizia subito!

E' il momento giusto per iscriverti, bastano 60 secondi!

Privacy Policy

» Sono già registrato