Antidoto

an-tì-do-to

Rimedio che annulla gli effetti di un veleno; per estensione rimedio, conforto

dal greco: antidoton composto di anti contro dotos dato.

Se l'antidoto è ciò che si dà contro, allora il suo respiro si allarga tanto, rispetto al contesto del veleno che ti ho messo nel bicchiere e solo io ho l'antidoto.

Diventa il rimedio che va ricercato in ogni caso di male, proprio col gesto di chi scorre col dito scaffali di boccette per trovare quella giusta, che contiene il filtro che fa per lui - ma può essere quel libro che solo sa vincere quella speciale malinconia, proprio quel CD che ti salva sempre quando la giornata è andata veramente male, il numero di telefono della persona che quando hai bocciato un esame riesce a farti sorridere.

Antidoto è una parola di nobiltà e valore. Quasi cavalleresca. Decisamente magica.

Parola pubblicata il 22 Febbraio 2011

Commenti