Bisturi

bis-tu-ri

dal latino: pistoriensis della città di Pistoia. Lì lavoravano infatti gli abili artigiani capaci di creare questi affilatissimi coltellini di acciaio nobilissimo. Passata in Francia e storpiata in bistourì è tornata in Italia nella forma attuale.

Si tratta di un curiosissimo "cavallo di ritorno". L'attuale nome della celeberrima lametta chirurgica ha origine infatti dal passaggio attraverso la lingua francese della parola latina che la individuava tramite il riferimento geografico a Pistoia. Pressoché inimmaginabile, eh?

Parola pubblicata il 15 Giugno 2010

Commenti