Buglione

bu-glió-ne

Brodo; mescolanza confusa; ressa

dal francese: bouillon, da boullir bollire.

L'immagine del buglione è quella del calderone in cui viene messo a bollire di tutto, un minestrone che è un'accozzaglia confusa di ingredienti. Immagine tipica di tempi andati in cui si tentava di mangiare tutto il poco mangiabile disponibile, ma che ci riesce ancora vivace e fresca, con uno splendido connotato ironico.

Così, può essere un buglione una teglia di lasagne fatte con troppi ingredienti; può essere un buglione una coalizione politica che vorrebbe tenere insieme venti partiti; e in discoteca ci sarà un buglione infernale.

Non ha nulla a che vedere con Goffredo di Buglione, conte del XI secolo, uno dei comandanti della Prima crociata. O magari sì, ma queste sono connessioni che si perdono nella nebbia del tempo.

Parola pubblicata il 02 Dicembre 2012

Commenti