Capitolo

ca-pì-to-lo

Parte di un testo; riunione di religiosi o di appartenenti ad un ordine

dal latino: capitulum diminutivo di caput capo.

A parte i capitoli che compongono il romanzo, la riflessione sul capitolo-riunione si fa interessante.

Il capitolo (o sala del capitolo), propriamente era una sala del monastero in cui i monaci si riunivano una volta al dì per leggere un capitolo della Regola (da qui il nome) e per eventuali discussioni. Solo i monaci potevano parlare; eventuali osservatori erano tenuti al silenzio: perciò tutt'oggi si parla di "aver voce in capitolo". Non ce l'ha chi non ha l'autorità per poter parlare.

Parola pubblicata il 10 Novembre 2010

Commenti