Cattivo

cat-tì-vo

dal latino: captivus prigioniero, originariamente prigioniero di guerra che vive in stato di schiavitù.

L'origine di questa parola così comune potrebbe portarci a fare una riflessione e ad usarla con maggior coscienza: il cattivo non è cattivo perché è cattivo. Forse il cattivo è cattivo perché è prigioniero, e ogni prigioniero sta male.

Parola pubblicata il 18 Giugno 2010

Commenti