Convolare

con-vo-là-re (io con-vó-lo)

Accorrere insieme

dal latino convolare 'volare insieme, accorrere', composto ovviamente di con- e volare.

Senza dubbio l'espressione 'convolare a nozze' per significare lo sposarsi è un uso molto bello e poetico del verbo 'convolare'. Ma insomma, è un peccato che sia diventato il suo unico uso.

Il verbo convolare - letteralmente 'volare insieme' - ci racconta fin dal latino un accorrere rapido e condiviso. E un significato del genere apre delle possibilità vaste e brillanti: alla fine della conferenza i partecipanti convolano allegramente al buffet, dopo lo spettacolo gli ammiratori convolano all'uscita sul retro per salutare e complimentarsi con gli attori, e quando l'artista di strada annuncia l'inizio dello spettacolo turisti e passanti gli convolano intorno, incuriositi.

Poi certo, anche gli sposi convolano a nozze ('a giuste nozze'), come una coppia di candide colombe, ma fossilizzare questo verbo così espressivo e alato su questa immagine è un vero spreco.

Parola pubblicata il 11 Gennaio 2017

Commenti