Defatigante

de-fa-ti-gàn-te

Che stanca, che affatica

dal latino: defatigare, composto di de rafforzativo e fatigare affaticare.

Si tratta di una parola molto forte: quel 'de' all'inizio e il suono corposo la caricano di tutto il peso che la fatica sente nei muscoli. È una parola molto fisica, che esprime la sua fisicità in un registro elegante, e piuttosto alto.

Curioso è come sia invalsa nell'uso anche la parola 'defaticante', con il significato opposto - cioè con un 'de' privativo, intendendo quindi qualcosa che leva la fatica. Questa parola però è usata nello specifico ambito della cura del corpo: potrà essere defaticante un esercizio conclusivo di una sessione in palestra, come potrà essere defaticante una crema per il viso o le gambe. È un ambito che richiede parole efficaci e orecchiabili, piuttosto che poetiche.

Parola pubblicata il 09 Dicembre 2012

Commenti