Elucubrazione

e-lu-cu-bra-zió-ne

Meditazione lunga e impegnata su qualcosa di complesso ed ingengoso.

dal latino: lucubrare, derivato da lucubrum candela, composto di lucem luce e dal suffisso -ferum portatore. Quindi, passare la notte vegliando intenti, all'opera - rischiarati da un lume di candela.

Può esistere un impegno superiore nell'affrontare un lavoro, nel perseguire un obiettivo; un impegno che non conosce riposo, tale è la trazione esercitata dal fine. Una meditazione, una riflessione, una concentrazione della mente che trova la sua espressione più intima ed autentica nel silenzio solitario di un lume di candela, la notte.

"Questo articolo è frutto di una lunga elucubrazione".

Parola pubblicata il 24 Agosto 2010

Commenti