Nocivo

no-cì-vo

Che fa danno

dal latino: nocere nuocere.

Il nocivo denota in generale ciò che è dannoso; possiamo però notare una connotazione piuttosto netta: questa valutazione di negatività è quasi medica, scientifica.

Sarà nociva un'erba scambiata invece per una pianta officinale, sarà nociva l'abitudine del fumo o della sedentarietà, e saranno nocivi animali come le faine (per gli allevatori di galline).

Il nocumento è un danno misurabile, identificato - non un male sospeso e inspiegato.

Parola pubblicata il 18 Luglio 2012

Commenti