Orientamento

o-rien-ta-mén-to

Facoltà di riconoscere dove ci si trova e la direzione in cui andare; modo di essere posto in un sistema di riferimento; indirizzo, guida

da oriente, dal latino: oriens dal verbo oriri sorgere.

I templi dei Greci e dei Romani erano orientati, cioè costruiti con la facciata volta ad oriente, verso il sole che sorge. Questo modo di intendere l'orientamento, anche se ormai è obsoleto, ci dà una buona misura del suo significato.

Oggi non ci si orienta nel senso di volgersi a oriente: l'orientamento è una posizione all'interno di un sistema di riferimento. Ci dice che il proprio verso, la propria direzione, la propria situazione è comprensibile solo avendo presente ciò che abbiamo intorno - senza necessariamente pensare ai punti cardinali. Si potrà quindi parlare dell'orientamento di una nave rispetto al vento o alle onde, o di un orientamento politico rispetto alle diverse rappresentanze; ma viene naturale parlare di orientamento quando il proprio verso, direzione e situazione non sono chiari, ad esempio quando ci siamo persi. Perso in mezzo ad una città ma con una cartina in mano, ti orienti collegando i riferimenti del luogo in cui sei con quelli della carta; perso alla fine del liceo, ti orienti collegando l'offerta universitaria alle tue capacità e alle tue inclinazioni. Ma questo momento di consapevolezza che l'orientamento assicura non dovrebbe essere limitato al caso di emergenza; nella vita sapere dove ci si trova e dove si sta andando è importante anche quando tutti i giorni si fa la stessa strada con gli occhi incollati al marciapiede.

In tempi antichi i punti cardinali avevano un'aura mistica, legata ai cicli del sole; senza tornare a quel misticismo, aver presente quali siano i propri punti cardinali interiori, i propri sistemi di riferimento legati ai propri valori, bisogni e desideri, assicura un buon orientamento, cioè una buona coscienza su chi si è e su dove si vuole andare. Insomma, con un buon orientamento non sei mai perso.

Parola pubblicata il 26 Marzo 2013

Commenti