Palilalia

pa-li-la-lì-a

Disturbo del linguaggio che consiste nella ripetizione continua di sillabe, parole o frasi

dal greco: palin di nuovo e lalia discorso, chiacchiera.

In certi casi delle lesioni cerebrali possono causare il disturbo della palilalia; a differenza di altri disturbi del linguaggio, la palilalia è la ripetizione in un discorso di sillabe, parole o frasi contestuali - senza quindi che siano completamente astratte dal contesto come accade in altri disturbi. Il concetto di questa malattia è molto suggestivo, e fuori dal gergo tecnico può permettere un uso molto versatile di questa parola - per chi creda nell'importanza della fantasia e della poesia nel parlare.

Pensiamo al politico povero di idee che continua a ripetere le solite frasi populiste: censureremo la palilalia del suo discorso; pensiamo alla palilalia della nonna che raccomanda di coprirsi bene e di mangiare (sei sciupato, prendi un altro piatto di lasagne); pensiamo alla palilalia del funzionario della soprintendenza che continua a ripetere la stessa risposta alle tue diverse domande: il modulo, deve presentare il modulo.

Parola pubblicata il 12 Maggio 2013

Commenti