Sciocco

sciòc-co

Privo di sale; stupido, scriteriato

dal latino: exsuccus, composto di ex senza succus sale, sugo, sapore. Anche se questa ricostruzione non è pacifica.

Moltissime locuzioni si riferiscono alla presenza di sale e di sugo per definire attribuzioni positive o negative.

Lo sciocco diventa quello a cui evidentemente manca qualcosa di importante, qualcosa di @>determinato per il proprio valore così come il sapore è fattore determinante per una pietanza - qualcosa che si traduce in criterio, in saggezza, acume, ingegno, capacità, giudizio.

È un'attribuzione dispregiativa ma leggera, che lascia intendere che, così come è semplice aggiungere sale al piatto, con un po' di presenza e concentrazione in più potrà essere facilmente sconfessata.

Parola pubblicata il 09 Agosto 2011

Commenti