Serendipità

se-ren-di-pi-tà

La sensazione di quando trovi qualcosa di imprevisto cercando altro.

neologismo dello scrittore inglese Walpole; da Serendip antico nome dell'isola dello Sri Lanka, in riferimento alla fiaba persiana "I tre principi di Serendippo". Nella fiaba, i tre protagonisti scoprono inaspettatamente, durante la loro avventura, indizi e soluzioni che li cavano puntualmente fuori dai guai.

"Una vita senza ricerca non è degna d'essere vissuta" diceva Socrate. Ma la bellezza sta nel fatto che ciò che si cerca è perlopiù ignoto. E quando scopri qualcosa di incredibile che non avevi immaginato né calcolato sul tuo percorso, c'è quella vocina dentro che ti dice, complice, "Hai visto? Non me la sono fatta scappare". È il sentimento comune di chi vive la propria vita con presenza, che coglie le possibilità infinite e meravigliose che ci sono offerte senza accecarsi su se stesso o su un obiettivo opaco.

Parola pubblicata il 18 Luglio 2010

Commenti