Vicenda

vi-cèn-da

Susseguirsi di avvenimenti

dal latino: forse dall'ipotetico verbo vicere, derivato da vicis cambio, vece - parola difettiva usata particolarmente in alcune espressioni, di origine indoeuropea.

Il vicendevole, l'avvicendarsi, la vicenda, - il vice! - traggono tutti origine dalla medesima antichissima radice, che indica cambio, sostituzione. Sullo stesso campo si alternano e susseguono avvenimenti - osservati, nella vicenda, per il loro connotato di impermanenza e di turno.

Concetto semplice e di semplice osservazione, si traduce in una parola presentissima, usatissima e di grande meraviglia nella lunga storia della sua formazione - proprio come il pollice opponibile o la ruota.

Parola pubblicata il 21 Novembre 2011

Commenti