Boia

bò-ia

Chi esegue una sentenza capitale

dal latino: boia laccio, gogna - per estensione strumento di tortura e successivamente lo stesso carnefice; a sua volta dal greco: boieai strisce di cuoio di bue (con cui erano fatti i lacci e le fruste).

Innumerevoli detti ed esclamazioni sono connessi a questa spregevole figura, ormai scomparsa dalle nostre terre ma ancora viva nella memoria della lingua - seppur lentamente si stia addolcendo. Una boiata, ad esempio, oggi è un'azione più connotata da inopportunità e stupidità, piuttosto che da crudeltà e violenza come originariamente era, cifra dell'esercizio di un potere servile ed abusivo, superiore ma affine a quella del tirapiedi.

Parola pubblicata il 09 Aprile 2011

Commenti