Costanza

co-stàn-za

Fermezza, perseveranza; invariabilità

dal latino: constare essere stabile, composto da con insieme e stare stare.

Il concetto generale della perseveranza salda, della regolarità invariabile, nella costanza trova un connotato molto acuto: stare con.

Quello che ci dice è che non si tratta tanto di una disciplina ferrea o di un'adamantina forza di volontà, ma della capacità di stare con il nostro obiettivo, di viverci insieme. Più che volontà è relazione.

Così si potrà parlare di un rapporto costante - fra due innamorati, fra due amici di penna, con il dolore di una caviglia malmessa -, si potrà studiare con costanza una materia che influisce sulla nostra vita quotidiana, si potrà vivere nella costanza dei propri principi.

Parola pubblicata il 11 Marzo 2012

Commenti