Erto

èr-to

Significato Ripido; innalzato

Etimologia participio passato di ergere, da erigere, uguale in latino: composto da ex che indica dal basso verso l'alto e regere dirigere. Alzare.

Il suo significato naturale di participio ha ceduto il passo all'uso principale nel senso di scosceso: ad esempio si può arrancare aiutandosi con le mani sul fianco erto della collina. Questo significato è così preponderante che la stessa salita o altura può essere indicata come "erta": nel lessico militare, stare all'erta - ossia di guardia - deriva dallo stare in un luogo elevato da cui avvistare bene movimenti sospetti o ostili.

È una parola elegante ma piuttosto povera, stando così le cose: quindi è bene sbizzarrire la propria fantasia per trovare usi figurati di questa immagine bella come solo un pendio accidentato sa essere.

Si potrà affrontare l'erta di un esame difficile, o dedicarsi all'erto studio dell'arabo o dello swahili; si potrà tentare l'erta impresa di pubblicare un libro o godersi la sciata giù dall'erta dei propri pregiudizi.

Un significato ulteriore sopravvissuto nelle intimità dei piccoli paesi e nelle eredità famigliari è quello di "spesso": una fetta di pane potrà essere tagliata erta. La portata è limitata, ma il connotato di peso, di sostanza dello spesso si attaglia benissimo alla massa dell'erto nel suo senso principale.

Parola pubblicata il 07 Novembre 2011