Liliale

li-lià-le

Puro e candido come un giglio

dal latino lilium giglio.

I caratteri dei fiori sono suggestivi, e incidono profondamente sull'immaginario collettivo, e sulla lingua. Così il loro nome può diventare veicolo di significati figurati estremamente eloquenti.

Il giglio bianco è associato alla purezza: allora l'aggettivo 'liliale', che significa ciò che è proprio del giglio, prende il significato di candido, puro, delicato, e anche ingenuo, e casto. Si può parlare della giovane liliale, lontana da ogni malizia; può essere liliale lo studente al suo primo approccio a una disciplina, e liliali le sue domande al professore; può dirsi liliale un bacio tenero di puro affetto.

Paradossalmente, le parole fondate su queste associazioni floreali sono molto forti: esprimono i loro sensi in maniera concreta, tangibile. E perciò rappresentano un valore straordinario.

Parola pubblicata il 12 Marzo 2015

Commenti