Oberato

o-be-rà-to

Oppresso da debiti ed oneri economici; sovraccarico di una mole eccessiva di impegni

dal latino: ob per, a causa aes bronzo, rame - per estensione, denaro (altrui).

Al di là del significato giuridico, è una parola da valutare con interesse.

Essere oberato significa essere schiacciato da una mole di impegni soverchiante, e lo dipinge in maniera molto efficace. Ma se si aguzza la vista si può intravedere una sfumatura particolare: il carico sofferto è responsabile. Così come un debito che ci si sobbarchi, deliberatamente. E sì, pesa, e pesa tanto, ma piedi saldi a terra non si cede e si risponde usando tempo ed energie con generosità - perché ne vale la pena.

Parola pubblicata il 30 Novembre 2010

Commenti