Parodico

pa-rò-di-co

Coi caratteri della parodia

dal greco: para contro, accanto ode canto.

La caricatura della realtà o la realtà che è una caricatura sono i sensi principali della parodia - parola fertile. Quindi in un senso la performance del comico può essere una parodia, e nell'altro -ad esempio- un governo può essere una parodia (sottinteso, di come un governo si immagina dovrebbe essere).

Ciò che è parodico mostra una potenzialità di riflessione critica immensa: lo scarto fra ciò che la parodia mostra e ciò che la realtà vorrebbe che fosse -l'ironia- è un dissonante e rigoglioso campo di pensiero. E l'etimo ci ricorda che la sua posizione -il suo canto-, anche se si annuncia derisoria e "contro", in realtà è anche "accanto", e quindi costruttiva.

Parola pubblicata il 23 Agosto 2010

Commenti