Stregua

strè-gua

Maniera, misura; rata, porzione

da tregua; a sua volta probabilmente dal longobardo trewwa patto, fedeltà - la cui radice è comune alle varie lingue germaniche, come ad esempio nell'inglese true vero e nel tedesco treu fedele. La s- iniziale ha solo funzione derivativa, come in sbracciarsi o sdoppiare.

Questa parola sopravvive solo nell'espressione "alla stregua". Ma è un'espressione comune, quindi va intesa meglio - anche perché non è affatto facile.

Essere "trattati alla stregua di", propriamente significa essere trattati con le stesse condizioni (sia in bene che in male) - come se si stesse parlando di un accordo di @guerra.

Da qui anche l'accezione decisamente rétro di rata, porzione: dover pagare alla stregua di altre persone rievoca un debito di guerra da pagare insieme - che in pace può diventare un debito d'osteria.

Parola pubblicata il 21 Maggio 2011

Commenti