Stucchevole

stuc-ché-vo-le

Che riempie oltre la sazietà; per estensione, nauseante

dall'antico longobardo: stuhi intonaco, da cui stucco. Il significato di turare con lo stucco del verbo stuccare ha figuratamente acquisito il significato suddetto.

Teoricamente un pranzo stucchevole sarebbe quello che ti lascia con la sensazione di aver mangiato un catino di cemento a presa rapida. Ma la connotazione attuale sta prendendo un'altra piega - a mio avviso tanto più colorata.

Lo stucchevole è stucchevole in gola, non in pancia. La crema di nocciola mangiata a cucchiaiate è clamorosamente buona ma stucchevole. Così, agganciandosi alla sensorialità gustativa, diventa stucchevole anche ciò che è nauseante per eccesso di dolcezza o di densità, tale da renderlo difficilmente fruibile o godibile.

Parola pubblicata il 02 Febbraio 2011

Commenti