Zelo

zè-lo

Dedizione, solerzia, fervore; in poesia, passione

dal greco: zelos spirito di emulazione.

Lo zelo è un impegno assiduo, sollecito, laborioso: in sé ha la brama dell'emulazione, del voler pareggiare col massimo, del voler superare tutti in operosità per raggiungere un fine - e perciò vediamo che è una parola ambivalente: se può essere cifra di entusiasmo, di aderenza ad un ideale, può anche essere cifra di arrivismo e ambizione.

Così sarà zelante il capitano dei carabinieri che si adopera senza sosta per sgominare una banda di rapinatori; il funzionario che voglia farsi notare dal superiore ostenterà zelo; con zelo si potrà studiare e aver cura del prossimo.

Parola pubblicata il 15 Maggio 2012

Commenti