Cazziare

  • 6

caz-zià-re (io càz-zio)

SignRimproverare duramente

voce meridionale; l'etimologia è discussa, ma probabilmente è un derivato di cazzo.

È una parola che, pur partendo da un contesto prettamente dialettale, si è guadagnata una certa diffusione a livello nazionale. Il suo significato è cristallino: "cazziare" significa rimproverare, sgridare con asprezza - e "cazziatone" significa quindi rimprovero, rampogna. Il problema nell'uso di questa parola sta nella sua appartenenza ad un registro lievemente volgare, che in sé non è certo da censurare, ma che allo stesso modo non è adatto ad ogni occasione. In particolare, questa parola può essere pacificamente usata nei contesti in cui sia lecito e normale dire "cazzo", o suoi composti come "incazzarsi" o "incazzirsi"; ma in programmi televisivi, giornali, discussioni posate è una parola che quantomeno stona.

A "cazziare" non mancano sinonimi: sgridare, redarguire, rimproverare, rampognare - e chi più ne ha, più ne metta. Visto che la parola "cazzo" e i suoi composti sono già usati con comune dovizia (e spesso gratuità), tentare di impiegare la varietà di colori messi a disposizione dalla tavolozza di sinonimi più eleganti non sarebbe uno sforzo peregrino. Fosse anche solo per non inflazionare la forza espressiva che, quando serve, il registro volgare ci assicura.

Parola pubblicata il 25 Ottobre 2013

Commenti

Per lasciare un commento devi essere registrato al sito! Fai login o Iscriviti adesso!

acquisti consigliati

Ricevi la parola del giornoRicevi la parola del giorno

Registrati al sito per ricevere la parola del giorno via email, lasciare commenti sul sito e ricordarti le tue parole preferite!

Inizia subito!

Iscriviti ADESSO: è gratis!

E' il momento giusto per iscriverti, bastano 60 secondi!

Cliccando il pulsante accetti la Privacy Policy

» Sono già registrato