Peculiare

20 Novembre 2014

pe-cu-lià-re

SignCaratteristico, tipico, proprio di qualcosa o di qualcuno

dal latino peculiaris relativo al peculio, proprio, personale, da peculium, patrimonio, derivato di pecus, bestiame.

Il significato di questa parola trae origine da un istituto del diritto romano, il peculium. Ora, si deve sapere che, nell'ordinamento giuridico dell'antica Roma, l'unico ad avere capacità giuridica era il pater familias; tutti gli altri componenti della famiglia non avevano diritto di disporre del patrimonio famigliare. Questa situazione, di evidente rigidità, era temperata dalla possibilità, per il pater familias, di attribuire un piccolo patrimonio a figli e servi, il peculium - un patrimonio che avevano solo in gestione, senza che diventasse di loro proprietà. Da notare la radice di questa parola latina, che si riferisce alla prima ricchezza delle antiche società rurali: il bestiame.

Così il peculiaris, a partire dal significato di "relativo al peculio", finì per emanciparsi da tale istituto, diventando il personale, ciò che è proprio di qualcuno o di qualcosa - così come il peculio era "proprio" del figlio o del servo. Per questo motivo oggi si può parlare di concetti peculiari di religioni o culture, dei limiti al peculiare intervento militare dell'ONU, del carattere peculiare dello stile di un poeta.

Allora questa parola non è un semplice sinonimo di particolare, di speciale: il peculiare è un singolare attributo, qualcosa di proprio dell'oggetto o della persona.

Commenti

Per lasciare un commento devi essere registrato al sito! Fai login o Iscriviti adesso!

acquisti consigliati

Iscriviti a UPAGIscriviti a UPAG

Registrati al sito per ricevere la parola del giorno via email, lasciare commenti sul sito e ricordarti le tue parole preferite!

Inizia subito!

Iscriviti ADESSO: è gratis!

E' il momento giusto per iscriverti, bastano 60 secondi!

Cliccando il pulsante accetti la Privacy Policy

» Sono già registrato