Cucuzzolo

cu-cùz-zo-lo

Parte più alta della testa o del cappello; sommità di un monte o di un edificio

derivato di cucuzza, dal latino: cucutia zucca.

Questa parola (diffusa anche nell'alternativa "cocuzzolo") è molto simpatica, e gioca sulla somiglianza scherzosa fra una testa e una zucca; per estensione, essendo la testa il punto più alto del corpo umano, è passata ad indicare in generale il punto più elevato di un oggetto, in particolare di montagne o edifici, ma anche della testa stessa o del cappello.

Si mostreranno agli amici le foto scattate dal cucuzzolo della montagna, per arrivare fino al cucuzzolo del campanile si dovrà fare una faticaccia, e una trave bassa attenterà al cucuzzolo del nostro capo.

Diciamo qui che fra i significati di "cucuzza", da cui questa parola deriva, c'è anche quello di denaro: il nesso è probabilmente da ricercarsi nelle immagini di testa tradizionalmente presenti sulle monete.

Parola pubblicata il 15 Gennaio 2014

Commenti