Fandonia

fan-dò-nia

Bugia, frottola

etimo sconosciuto.

Non capita spesso di incontrare parole che, pur nella semplicità del loro significato, hanno deflesso qualunque tentativo di ricostruirne l'etimologia al di là di ogni dubbio. È il caso della fandonia, che è una bugia particolarmente improbabile, quasi infantile, raccontata per scherzo o per vanteria: c'è chi la vuole derivata dal francese [fantôme] fantasma, attraverso il còrso [fantomia], col significato di idea matta; c'è chi la vuole ironico incrocio fra il latino [effanda] cioè cose da pronunciare, specie con solennità, e [testimonia]; altri la vogliono derivata dal latino [fandus] cioè ciò che può essere detto; altri ancora, da [falda], attraverso il significato figurato di inganno.

Anche se l'etimo è nebuloso, il significato di questa parola è netto - e delicato, e penetrante. Il suo connotato giocoso le permette di giudicare una menzogna senza aggressività, disinnescandola e mostrandola per quel che è.

Parola pubblicata il 29 Gennaio 2014

Commenti