Florilegio

flo-ri-lè-gio

Raccolta di opere o brani scelti

dal latino: florilegium, composto da flos fiore e dal tema di legĕre scegliere, cogliere. È calco del greco anthologia.

Questa parola è un sinonimo quasi perfetto di antologia: entrambe si fondano sulla metafora del mazzo di fiori per indicare una raccolta scelta di brani od opere di scrittori o artisti. Però, nell'uso, si differenziano abbastanza.

Infatti mentre la parola "antologia" di rado si discosta dal significato concreto di raccolta di opere d'arte, il florilegio si presta a estensioni ulteriori, specie ironiche. Il politicante, nel dire la sua su un certo argomento, espone un florilegio di idiozie; il tema del candidato si rivela un florilegio di errori clamorosi; davanti alla raffica di insulti, si ringrazia per il garbato florilegio chi ce li rivolge. Il florilegio, in fondo, rimane sempre un mazzo scelto di fiori; ma può essere composto anche da ben altre cose.

Notiamo infine che, nonostante all'orecchio possa parere diversamente, il florilegio non ha nulla a che fare col sacrilegio (né col deflorare). Lo ribadiamo perché è una parola a cui vengono spesso attribuiti i significati più impensabili.

Parola pubblicata il 01 Maggio 2014

Commenti